DI GIORGIO - Mod. Tąrrega, anno 1985.

Di Giorgio - Tąrrega Di Giorgio - Tąrrega Di Giorgio - Tąrrega Di Giorgio - Tąrrega Di Giorgio - Tąrrega
Di Giorgio - Tąrrega Di Giorgio - Tąrrega Di Giorgio - Tąrrega Di Giorgio - Tąrrega Di Giorgio - Tąrrega

Il modello chiamato Tąrrega, deve il suo nome all'iniziativa di Reinaldo Di Giorgio che ha voluto dedicare uno strumento al famoso chitarrista spagnolo Francisco Tąrrega. La chitarra č stata costruita nel nel 1985 e l'ho acquistato il 1 marzo 2004. La Tąrrega presenta la particolare caratteristica di avere la buca di forma ovale. Tale forma conferisce una sonoritą particolare allo strumento e ciņ grazie anche alla presenza di una fascetta in legno, detta risuonatore, che circonda internamente tutta l'apertura. La buca (cliccate sulle foto per ingrandirle e apprezzare i particolari), č impreziosita da un mosaico nazionale. La cassa di risonanza e il ponticello sono in Jacarandą da Bahia, mentre la tavola armonica č in Cedro Rosso. La tastiera č in Ebano e il manico in Cedro. La particolaritą di questa chitarra č che presenta un sistema di amplificazione interna realizzato direttamente dal liutaio della Di Giorgio Josč de Paula. Tale sistema di amplificazione č il medesimo utilizzato sui modelli Talent SL-1 e SL-2. La paletta presenta l'usuale intarsio ligneo. Le meccaniche sono in acciaio dorato con bellissime chiavi esagonali ambrate. Lo strumento ha le seguenti misure: altezza cm 99; larghezza massima cm 36,5; profonditą della cassa cm 10,5. Il peso č di kg. 1,900.

DI GIORGIO - Mod. Autor n° 3, anno 1972.

Di Giorgio - Autor n° 3 Di Giorgio - Autor n° 3 Di Giorgio - Autor n° 3 Di Giorgio - Autor n° 3 Di Giorgio - Autor n° 3
Di Giorgio - Autor n° 3 Di Giorgio - Autor n° 3 Di Giorgio - Autor n° 3 Di Giorgio - Autor n° 3 Di Giorgio - Autor n° 3

Questa mia chitarra (cliccate sulle foto per ingrandirle e apprezzare i particolari) č stata costruita nel 1972 e porta la firma di Reinaldo Di Giorgio senior. Questo modello, chiamato Autor n° 3, č caratterizzato da un suono incomparabile. La cassa di risonanza e il ponticello sono in Jacarandą, mentre la tavola armonica č in Abete. La tastiera č in Ebano e il manico in Cedro. Le meccaniche, di particolare rilievo e di gran precisione, sono in madreperla rosata con chiavi rotonde. La paletta, liscia e nera, č bordata da una filettatura bianca. La chitarra, verso la fine degli anni 70, č stata portata in Italia, a Torino, ove č stata dimenticata nella cantina di un antico palazzo per pił di 20 anni. Nel dicembre 2002 č stata scoperta da un negoziante di strumenti musicali che le ha dato nuova vita e l'ha portata nel suo negozio. L'ho acquitata il 17 maggio 2003. Lo strumento ha le seguenti misure: altezza cm 99; larghezza massima cm 37; profonditą della cassa cm 10. Il peso č di kg. 1,750.

DI GIORGIO - Mod. Romeo n° 3, anno 1979.

Di Giorgio - Romeo n° 3 Di Giorgio - Romeo n° 3 Di Giorgio - Romeo n° 3 Di Giorgio - Romeo n° 3 Di Giorgio - Romeo n° 3
Di Giorgio - Romeo n° 3 Di Giorgio - Romeo n° 3 Di Giorgio - Romeo n° 3 Di Giorgio - Romeo n° 3 Di Giorgio - Romeo n° 3

Questa mia chitarra (cliccate sulle foto per ingrandirle e apprezzare i particolari) č stata costruita nel 1979. Questo modello, chiamato Romeo n° 3, fa parte di quella produzione Di Giorgio definita rara o discontinua in quanto prodotta in numero ed in periodo limitato ed č caratterizzato da un suono molto personale. La cassa di risonanza e il ponticello sono in Jacarandą da Bahia, mentre la tavola armonica č in Cedro rosso. La tastiera č in Ebano da India e il manico in Cedro. La paletta, liscia e nera, č bordata da una filettatura bianca. Lo strumento ha le seguenti misure: altezza cm 99; larghezza massima cm 37; profonditą della cassa cm 10. Il peso č di kg. 1,700.

DI GIORGIO - Mod. Bel Som n° 36, anno 1984.

Di Giorgio - Bel Som n° 36 Di Giorgio - Bel Som n° 36 Di Giorgio - Bel Som n° 36 Di Giorgio - Bel Som n° 36 Di Giorgio - Bel Som n° 36
Di Giorgio - Bel Som n° 36 Di Giorgio - Bel Som n° 36 Di Giorgio - Bel Som n° 36 Di Giorgio - Bel Som n° 36 Di Giorgio - Bel Som n° 36

Questo modello č denominato Bel Som n° 36 ed č stato costruito nel 1984. Tale collocazione temporale č desumibile dall'etichetta interna della cassa di risonanza. Il modello Bel Som, fa parte di quella produzione Di Giorgio definita rara o discontinua in quanto prodotta in numero ed in periodo limitato (si annoverano tra questi modelli, oltre alla Bel Som, anche la Havana, la Amazonia e la Guarany). L'invecchiamento del legno ha contribuito a determinare una ottima sonoritą a questo strumento che di per sé gią possiede un suono eccellente. La tavola armonica č in Oregon Pine, la cassa di risonanza, il fondo, le fasce e la tastiera sono in Jacarandą da Bahia della miglior qualitą. Il manico č in Cedro. Le meccaniche, in acciao cromato, presentano chiavette madreperlacee di forma rotonda. La buca č impreziosita da un sovradimensionato mosaico nazionale. La paletta, in Cedro, presenta la classica intagliatura floreale. Ho acquistato questa chitarra il 2 marzo 2004. Le sue misure sono le seguenti: altezza cm 100; larghezza massima cm 37; profonditą della cassa cm 10. Il peso č di kg. 1,650.

DI GIORGIO - Mod. Cląssico n° 28, metą anni '60.

Di Giorgio - Cląssico n° 28 Di Giorgio - Cląssico n° 28 Di Giorgio - Cląssico n° 28 Di Giorgio - Cląssico n° 28 Di Giorgio - Cląssico n° 28
Di Giorgio - Cląssico n° 28 Di Giorgio - Cląssico n° 28 Di Giorgio - Cląssico n° 28 Di Giorgio - Cląssico n° 28 Di Giorgio - Cląssico n° 28

Questo modello č denominato Cląssico n° 28 ed č stato costruito intorno alla metą degli anni '60. Tale collocazione temporale č desumibile dall'etichetta interna che č ancora di colore dorato, colore che č stato abbandonato dalla "Di Giorgio" verso la fine di quel decennio. Lo strumento ha subito un abile restauro nel 2003 a cura di Josč De Paula (forse il miglior liutaio della "Di Giorgio"), in quanto presentava alcune crepe sulla cassa e aveva il manico spezzato. La tavola armonica č in Abete, mentre la cassa di risonanza e la tastiera sono in Jacarandą (cliccate sulle foto per ingrandirle e apprezzare i particolari). Il manico č in Cedro. La buca č impreziosita da un mosaico nazionale. La paletta presenta la classica intagliatura che caratterizza le chitarre "Di Giorgio". Particolarmente apprezzabili sono le meccaniche e le chiavi, che hanno una curiosa forma "a trifoglio" tipica delle chitarre dell'epoca. Ho acquistato questo strumento il 6 dicembre 2003. Le sue misure sono le seguenti: altezza cm 100; larghezza massima cm 37; profonditą della cassa cm 10. Il peso č di kg. 1,500.

DI GIORGIO - Mod. Estudante n° 18, metą anni 60.

Di Giorgio - Estudante n° 18 Di Giorgio - Estudante n° 18 Di Giorgio - Estudante n° 18 Di Giorgio - Estudante n° 18 Di Giorgio - Estudante n° 18
Di Giorgio - Estudante n° 18 Di Giorgio - Estudante n° 18 Di Giorgio - Estudante n° 18 Di Giorgio - Estudante n° 18 Di Giorgio - Estudante n° 18

Questo modello č denominato Estudante n° 18 ed č stato costruito intorno alla metą degli anni 60. Tale collocazione temporale č desumibile dall'etichetta interna che č ancora di colore dorato, colore che č stato abbandonato dalla "Di Giorgio" verso la fine di quel decennio. La tavola armonica č in Oregon Pine multistrato, la cassa di risonanza, il fondo e le fasce sono in Pau-de-ferro, mentre la tastiera č in Jacarandą. Il manico č in Cedro. Particolarmente apprezzabili sono le meccaniche e le chiavi, che hanno una curiosa forma "a trifoglio" tipica delle chitarre dell'epoca. La buca č caratterizzata dal classico intarsio a cerchi concentrici tipico delle chitarre di questo modello. La paletta, in Cedro, presenta la classica intagliatura floreale "Di Giorgio". Sul retro della paletta č riportata la firma di fabbrica "Romeo Di Giorgio - Sao Paulo". Il modello Estudante ha avuto in Brasile una notevole diffusione, si presenta sin da subito di facile approccio, tant'č che viene comunemente utilizzato dagli studenti nei corsi musicali e nelle "aule" di samba e bossanova (da qui per l'appunto il nome "Estudante"). Ho acquistato questo modello nel gennaio 2004 da un collezionista statunitense. Lo strumento ha le seguenti misure: altezza cm 99; larghezza massima cm 37; profonditą della cassa cm 10. Il peso č di kg. 1,500.

DI GIORGIO - Mod. Signorina n° 16, anno 1972.

Di Giorgio - Signorina n° 16 Di Giorgio - Signorina n° 16 Di Giorgio - Signorina n° 16 Di Giorgio - Signorina n° 16 Di Giorgio - Signorina n° 16
Di Giorgio - Signorina n° 16 Di Giorgio - Signorina n° 16 Di Giorgio - Signorina n° 16 Di Giorgio - Signorina n° 16 Di Giorgio - Signorina n° 16

Questo modello č denominato Signorina n° 16 ed č stato costruito nel 1972. Tale collocazione temporale č desumibile dall'etichetta interna che riporta, come di consueto, l'anno di fabbricazione. La tavola armonica č in Abete, mentre la cassa di risonanza e la tastiera sono in Jacarandą (cliccate sulle foto per ingrandirle e apprezzare i particolari). Il manico č in Cedro. La paletta, abbellita da un duplice colore che ne rende pił apprezzabile l'estetica, presenta la classica intagliatura ancora realizzata a mano, mentre nei modelli di recente produzione l'intaglio č ormai realizzato a macchina. Lo strumento presenta una cassa di dimensioni leggemente inferiori rispetto a quelle dei modelli classici. Ho acquistato questa chitarra in Belgio, il 15 dicembre 2003, nel corso di un'asta pubblica. Le meccaniche, in acciano, hanno le chiavi rotonde di colore ambrato scuro. Lo strumento ha le seguenti misure: altezza cm 99; larghezza massima cm 35; profonditą della cassa cm 10. Il peso č di kg. 1,500.

SOM D'OURO - Mod. Brasģlia, anno 1977.

Di Giorgio - Som d’Ouro Di Giorgio - Som d’Ouro Di Giorgio - Som d’Ouro Di Giorgio - Som d’Ouro Di Giorgio - Som d’Ouro
Di Giorgio - Som d’Ouro Di Giorgio - Som d’Ouro Di Giorgio - Som d’Ouro Di Giorgio - Som d’Ouro Di Giorgio - Som d’Ouro

Le chitarre "Som d'Ouro" non sono pił prodotte gią da diversi anni. Sembra che in passato la Fabbrica "Som d'Ouro" sia stata acquisita dalla "Di Giorgio", ma che ciņ nonostante abbia continuato a produrre strumenti, sotto il medesimo marchio, ancora per diversi anni. Negli anni 70 e 80 in Italia sono state importate parecchie chitarre "Som d'Ouro". Sebbene la loro qualitą sia inferiore rispetto alle "Di Giorgio" ed abbiano spesso delle rifiniture poco curate, possiedono comunque una buona qualitą sonora, molto calda e morbida. La mia chitarra č stata costruita nel 1977 e io l'ho acquistata nel settembre del 1996 quando ho incominciato ad avvicinarmi alla musica brasiliana. La tavola armonica (cliccate sulle foto per ingrandirle e apprezzare i particolari) č in Abete multistrato, mentre la cassa di risonanza č in Pau Ferro. La tastiera č in Jacarandą e il manico in Cedro. Lo strumento presenta una cassa di dimensioni leggemente inferiori rispetto a quelle dei modelli classici. Tali misure ridotte sono state poi riprese dai modelli di chitarre "Di Giorgio" denominati Signorina n° 16. Elemento caratteristico delle "Som d'Ouro" č l'intarsio floreale sulla paletta. Le meccaniche, in acciano, hanno le chiavi rotonde di colore ambrato scuro. Lo strumento ha le seguenti misure: altezza cm 99; larghezza massima cm 35; profonditą della cassa cm 10. Il peso č di kg. 1,500.