Coordinamento nazionale in difesa del tempo pieno e prolungato

Superate le 8000 firme in meno di un mese

La tentata cancellazione del tempo pieno suscita una grande risposta

Sommerso dai fax l'ufficio della ministra

In occasione del convegno nazionale sul Tempo Pieno tenutosi il 22 marzo scorso è stata promossa una serie di mobilitazioni in difesa di questo modello di scuola, seriamente minacciato dai tagli d'organico e dalla Riforma Moratti. Il Coordinamento Nazionale ha così lanciato varie iniziative tra cui la raccolta di firme in calce all'appello FAR CRESCERE IL TEMPO PIENO che alleghiamo di seguito e che in meno di un mese conta già migliaia di adesioni. La raccolta, estesa a livello nazionale, è finalizzata a fare pressione sui responsabili del ministero e nello stesso tempo a sensibilizzare sia i lavoratori della scuola che i genitori sui concreti pericoli che sta correndo questo modello di scuola. Nel frattempo la bozza del primo decreto attuativo della riforma ha purtroppo confermato che nei progetti del ministero vi è la liquidazione secca del tempo pieno attraverso la riduzione del tempo scuola e il suo snaturamento attraverso l'introduzione del docente tutor in luogo della contitolarità docente.

Come insegnanti, genitori, lavoratori della scuola che hanno costituito il coordinamento riteniamo che in questo momento sia indispensabile manifestare con chiarezza l'opposizione netta a questo progetto. Appoggiamo quindi tutte le iniziative che stanno investendo le scuole in lotta contro questa riforma e diamo appuntamanto a Bologna sabato 7 giugno per fare il punto sulla raccolta di firme (i nuclei locali uniranno le loro firme)e sull'iter di approvazione del Decreto attuativo e per confrontarci sulle iniziative da intraprendere a livello locale e nazionale durante l'estate e alla riapertura delle scuole.

Sabato 7 dalle 10,30 alle 13 e poi dalle 14 alle 17,30. Al mattino presso l'Istituto Professionale Rubbiani, via Marconi 40 (a 500 metri dalla stazione ferroviaria, dopo via Amendola); nel pomeriggio presso la saletta del CESP via San Carlo 42 (poco distante).

Una riforma - avversata dalla grande maggioranza degli insegnanti e dei genitori - che distrugge la scuola pubblica italiana e che per questo deve essere rifiutata senza compromessi.

Gianluca Gabrielli (per il coordinamento...) coordtempopieno@yahoo.it

Contatti 3290290106 Gianluca Gabrielli

3294126429 Marzia Mascagni

FAR CRESCERE IL TEMPO PIENO

Appello in difesa di un modello di scuola attaccato dai tagli e dalle riforme

In Italia il 24% delle classi della scuola elementare è a Tempo Pieno, modello di scuola diffuso e radicato nel tessuto sociale e culturale. Purtroppo però da alcuni anni la sua diffusione è costantemente ostacolata da normative e tagli finanziari. Lo stesso accade per il Tempo Prolungato della scuola Media.

Il Tempo Pieno nasce da una forte richiesta e dalle lotte congiunte di insegnanti e genitori perché va incontro alle esigenze sociali delle famiglie e afferma un’idea di scuola pubblica che si costruisce nella collaborazione tra i suoi protagonisti: insegnanti, bambini/e, genitori, bidelli, territorio.

E’ un modello di scuola che ha caratteristiche pedagogiche particolari: tempi distesi a misura di bambino, spazi disponibili alla creatività e alla sperimentazione, senso di comunità. E’ stato il volano di numerose innovazioni ed è una scuola in costante innovazione.

Oggi assistiamo a preoccupanti attacchi alla scuola pubblica statale che mettono in pericolo l’esperienza del Tempo Pieno.

 I tagli agli organici impoveriscono molte esperienze di Tempo pieno e in alcuni casi le rendono impossibili.

 La Riforma Moratti prevede la cancellazione del Tempo Pieno o il suo snaturamento.

Ci opponiamo fermamente a questi attacchi.

Chiediamo che il Tempo Pieno e Prolungato siano estesi dovunque genitori e lavoratori ne facciano richiesta.

Chiediamo che il Ministro si impegni a garantire gli insegnanti e i bidelli indispensabili a continuare le esperienze in atto in modo qualificato.

Coordinamento Nazionale in difesa

del Tempo Pieno e del Tempo Prolungato

c/o CESP-Bo, via San Carlo, 42 Bologna – coordtempopieno@yahoo.it

NOME e COGNOME - città

FIRMA

e-mail o indirizzo

     
     
     
     
     
     
     
     
     
     

Inviare le firme raccolte al MIUR (fax: 06.5813515) e al Coord. Naz. Difesa Tempo Pieno e Prolungato (fax. 051.241336

coordtempopieno@yahoo.it

c/o Cesp Bo cespbo@iperbole.bologna.it tel-fax 051.241336

http://www.comune.bologna.it/iperbole/cespbo