ARTIFICIALI & Co

 

 

 

 

 

EFFETTO SQUAME

Testo e foto di Matteo Mariani -pubblicato Febb. 2006

Dopo aver letto i vari articoli di autocostruzione e “fai da te” ho notato che nessuno ha mai scritto di come dare quell’efetto squame molto estetico e realistico ai nostri artificiali .

Dopo anni di tentativi con varie mascherine di tutti i tipi ho trovato una soluzione soddisfacente.

Agli inizi dopo aver letto articoli a riguardo e dopo aver tartassato esperti con mail pedanti, avevo capito che tra esca e vernice spry bisognava anteporre una mascherina in grado di stoppare la vernice per ottenere tale effetto.

Rovistando in internet trovai un sito straniero dove spiegavano il procedimento, che ora vi propongo.

 

Materiali:

Minnow verniciato con colori di base

Mascherina

Supporto per verniciatura

Mollette da bucato (meno larghe possibili)

Vernice spry o aerografo

 

La Mascherina

Questa è l’accessorio più importante per ottenere ottimi risultati.

In questo caso parlerò solo delle mascherine per dare l’effetto squame.

Io personalmente ho trovato molto funzionali a questo scopo le retine utilizzate per la vendita dei capi di aglio.

Generalmente nei supermercati si trovano delle confezioni composte da 3 teste di aglio racchiuse da una retina bianca elastica e a maglie strette.

La cosa importante a ,mio avviso, è proprio l’elasticità della maglia che unita all’uso delle mollette fa aderire perfettamente la mascherina al corpo dell’artificiale.

Quindi per prima cosa muniamoci di retine elastiche con maglie di varie dimensioni e spessore.

Generalmente tali retine sono cilindriche, bisognerà quindi tagliarle longitudinalmente fino ad ottenere un pezzo di rete rettangolare (Foto 1).


Foto 2

 

Procedimento

Dopo aver dato una o più mani della nostra vernice di fondo (Foto 2) e dopo averla lasciata asciugare, prenderemo la mascherina e la disporremo intorno all’artificiale.

Sfruttando l’elasticità della rete la tenderemo per bene intorno al corpo dell’esca e la fermeremo con una molletta alla volta .

Consiglio di partire dalla testa e bloccare la rete con una molletta davanti alla paletta che sarà coperta da nastro adesivo per evitare che si sporchi.

Quindi proseguiremo e bloccheremo tutta la rete con più mollette possibili al fine di renderla molto aderente.

Ora abbiamo la nostra esca pronta per la verniciatura (Foto 3).


Foto 2


Foto 3

 

Verniciatura

Utilizziamo bombolette o aerografo dando una massimo due mani leggere (Foto 4)

E’ fondamentale non eccedere con la vernice perché altrimenti si rischia di creare accumuli di vernice nelle celle della rete che possono compromettere la riuscita dell’effetto squama.

Ora lasciamo asciugare per il tempo dovuto e poi con cautela rimuoviamo la rete, il risultato generalmente sarà buono (Foto5).


Foto 4


Foto5

 

Consiglio

Vi accorgerete che la retina una volta asciutta sarà piena di residui di vernice, per riutilizzarla quindi dovrete far attenzione a non lascire questi residui che potrebbero attaccarsi alla nuova esca creando imperfezioni antiestetiche.

Una volta asciutta quindi indossate un paio di guanti in gomma (quelli per le pulizie domestiche) e insaponate la retina, passatela tra le mani sotto il getto dell’acqua calda e otterrete in breve una mascherina pulita e pronta per nuovi utilizzi, ovviamente dopo che l’avrete fatta asciugare.

 

Può capitare

-Che in alcune zone la vernice sia uniforme e non appaiano le squame, questo vuol dire che in quel      punto la rete non era aderente.

-Che tra una squama e l’altra si formi una sorta di linea di vernice rialzata, questo vuol dire che abbiamo faro troppa vernice.

 

Matteo

rapala@AAAAtele2.it (togliere le A antispam)

 

image linking to 100 Top Bass Fishing Sites  Black Bass & Co
|Home | | Indice per argomento | | Indice per autore | Indice a tema |