ARTIFICIALI & Co

 

 

 

 

 

Lipless da luccio

Testo e foto di Andrea Rumualdi - Febb. 08 

Un’artificiale che ci regala sistematiche catture, anche di esemplari notevoli di bass è il lipless, in commercio però non ci sono di dimensioni e peso per insidiare il nostro amato luccio. Così il mio inseparabile amico Marco in arte Sega mi ha convinto a cimentarmi a costruirlo.

-Iniziamo con la forma: ho fotografato un lipless da bass

con un programma grafico ho ingrandito le dimensioni della foto così da ottenere una forma come l’originale ma piu’ grande, dopo aver stampato e ritagliato la foto l’ho riportata sul legno, nel mio caso l’abete da 2 cm di spessore. Essendo un’artificiale che dovrebbe lavorare in acque abbastanza profonde si puo’ utilizzare legno piu’ pesante.

-Con il seghetto alternativo ho tagliato la forma disegnata.

-Con disco abrasivo applicato su una mola ho dato la prima sgrossata, poi con la carta abrasiva ho rifinito il corpo.

-Ora iniziamo a foracchiare il nostro artificiale, pratichiamo per primo un foro da 5mm che attraversa  il corpo, dal dorso alla pancia, dove andremo poi a mettere l’armatura in acciaio.

Poi facciamo un’ altro foro da 5 mm in prossimità della coda, sempre dal dorso alla parte inferiore dell’artificiale, in corrispondenza del “tunnel” appena fatto, pratichiamo un foro da 3 mm dove poi andrà inserita la spina di fissaggio in acciaio che sosterrà l’armatura dell’anello di coda.

-Questi due fori sono stati completamente chiusi da una resina epossidica bicomponente, così nel caso dell’anello di coda abbiamo assicurato una buona tenuta meccanica, ho fatto alcune  prove con del trecciato da 80Lb e l’anello ha tenuto senza problemi.

-Ora andiamo a piombare l’artificiale, pratichiamo una fessura sulla parte bassa in prossimità della testa e due fori che attraversano per intero il corpo di dimensioni rapportate all’artificiale esempio: artificiale 18.5 cm fori da 13mm, 15 cm fori da 10 mm,  13 cm fori da 9 mm,  questi sono degli esempi che variano a seconda di come si vuole far lavorare il “pesciotto”.

Applicando del nastro di carta (almeno due strati) su di un lato dei fori così da formare un tappo, andremo a colare del piombo fuso (mi raccomando le precauzioni del caso) sia sui due fori che sulla fessura sotto.

-A questo punto abbiamo l’artificiale , piombato, con l’armatura………

ci  siamo!!!

E’ NO !!!!!

Un lipless senza rattle che lipless è!

-Partendo dalla pancia con una punta da 9mm facciamo un bel foro molto inclinato, mettiamo dentro almeno due palline di acciaio di circa 7mm, poi chiudiamo il foro con un pezzetto di tassello (quelli utilizzati per accoppiare i mobili).

Il tappo appena fatto verrà saldamente incollato al corpo con la resina epossidica.

Alcuni artificiali finiti:

A questo punto non resta che verniciare il nostro Lipless a voi la scelta su quale tecnica usare!

Nella foto sotto è stato messo un piombo che si utilizza per l’equilibratura dei cerchi in lega, è un sistema per appesantire l’artificiale molto veloce e resiste bene all’acqua.

Varianti e modifiche:

Su di un’artificiale ho aggiunto l’attacco di testa, creando un anello con l’acciaio e facendoci passare dentro l’armatura principale, così oltre ad usarlo come lipless si puo’ utilizzare come Jerk e funziona benissimo!!

Altra variante molto interessante è la versione snodata, qui si complica un po’ fare gli anelli di giunzione tra i due pezzi, in quanto essendo un’artificiale da luccio non dobbiamo dimenticare la tenuta.

Io ho fatto così:

Gli anelli sul pezzo grande sono stati fatti con l’anima in acciaio collegata all’anello di testa, mentre i due sulla parte piccola, vanno a formare entrambi gli anelli di coda. Facendo attenzione a tenerli aderenti l’uno all’altro si ottiene una soluzione esteticamente soddisfacente.

Fare molta attenzione quando si chiudono i fori con la resina epossidica, scaldare prima l’artificiale con una piastra elettrica in modo che coli bene lungo tutti i canali assicurando una buona tenuta meccanica.

E’ da un po’ di tempo che non riuscivo piu’ a costruire un’artificiale per vari motivi, piu’ o meno gravi, ringrazio Marco per avermi dato lo stimolo e spero che questo artificiale vi piaccia e vi regali qualche bel lucciotto!!

Per info e suggerimenti

andrearumualdiAAA@AAAlibero.it (togli le A)

 

 

image linking to 100 Top Bass Fishing Sites   Black Bass & Co
|Home | | Indice per argomento | | Indice per autore | | Indice a tema |