ARTIFICIALI & Co

 

 

 

 

 

Minnow Jerk 7 Cm semplice e snodato.

Testo e foto . Filippo Fuligni Genn. 2006)

 

Forse condizionato dal fatto che mio padre mi diceva sempre di non delegare agli altri quello che puoi fare tu, e subito dopo diceva: ‘non dire mai che una cosa non ti riesce a farla, perché non è vero, il buon Dio chi ha dato a tutti lo stesso paio di mani, quindi qualsiasi cosa tu voglia fare, sei in grado di farla, magari peggio di chi la fa di mestiere, magari ci metti una settimana invece di 1 ora, ma non dire mai che non ne sei capace’.

Questa sua frase, che mi ripeteva spesso, mi è rimasta in testa, e condiziona quello che faccio soprattutto nelle cose manuali, infatti se devo fare qualsiasi lavoro in casa cerco di farlo in prima persona, cosa che purtroppo non sempre posso fare a causa del poco tempo che ho (mannaggia alla vita moderma!!).

Qualche mese fa mi imbatto in un certo sito (www.bassmaster.it , non so se lo conoscete ….)  che, mannaggia a loro, spiega che è possibile realizzare con le proprie mani, non l’avessero mai fatto, per me era il non plus ultra, coniugavo l’attività manuale con la mia grande passione per la pesca, così ho cominciato a trafficare con legno, seghetto, raspa e tutto il resto dell’armamentario (con sommo gaudio della gentil consorte, che ha appena manifestato l’intenzione di prendere il porto d’armi, chissa perché………?)

Ovviamente però, non è tutto così semplice come appare leggendo i vari articoli, infatti ho avuto tutte le difficoltà che incontrano i neofiti. I principali problemi che io ho avuto sono stati nell’ordine: riuscire a sagomare correttamente un minnow (se non si ha esperienza e manualità con il legno, le prime volte è un macello..), fare il taglio per la paletta e posizionarla correttamente (i primi mi venivano tutti con la paletta sbieca, si lo so, sono una frana, ma non infierite troppo ho il cuoricino delicato..), centrare il taglio per lo scasso dell’armatura, posizionare correttamente il piombo e metterne la giusta quantità.

Da tutto questo ho pensato a questo mio progetto il cui scopo è quello di avere un qualcosa che fosse semplice da realizzare, soprattutto per i neofiti (in cui mi ci metto senza ombra di dubbio). Per semplice intendo facile sia da realizzare per quanto riguarda il grezzo, ma soprattutto semplice da bilanciare mettendo gli occhielli al punto giusto, il piombo al punto giusto, e facile e veloce a fare la paletta.

 

Bando alle ciance e guardiamo come fare.

 

Quello che serve:

-         listello di legno di 10mm*20mm

-         filo d’acciaio (io ho usato quello da 1mm)

-         lexan da 1 o 2 mm, in mancanza di quello io ho usato i piedistalli delle uova di pasqua incollati doppi.

-         Stucco da marmisti o equivalenti

 

Innanzi tutto basta salvare il disegno qui sotto e stamparlo, è già in formato 1:1 e contiene anche la sagoma per la paletta.

 

 Quindi prima cosa stampare il tutto e ritagliare il disegno del minnow.

 

 

Prendete poi il listello di legno di 20mm x 10mm (2 cm x 1 cm) e incollateci sopra il disegno precedentemente ritagliato, come potete vedere nella foto.

 

A questo punto, prendendo come riferimenti il disegno stesso, va effettuato il taglio per la paletta, aiutandoci appunto con il disegno, infatti sopra ci ho già disegnato dove farlo.

 

Adesso è venuto il momento di fare la sagoma, ma anche qui ho badato alla semplicità, quindi prendere un seghetto o un cutter e scontornare il disegno incollato sul legno, stando larghi.

Poi con lima e carta vetrata arrivare fino al disegno, come da foto.

 

Come vedete non c’è bisogno di nessuna abilità particolare, basta scontornare il disegno, senza neanche rendere più morbidi i bordi, che fino ad adesso li ho lasciati volutamente a 90^.

 

Aiutandomi con una copia del disegno stampata su un altro foglio, segno l’altezza in cui fare i fori per l’occhiello anteriore, centrale e posteriore.

 

Metto il minnow nella morsa a pancia in giù e segno il punto in cui fare i fori per gli occhielli e per la piombatura. Ma in questo sono aiutato dal fatto che il minnow è ancora piatto e misura esattamente 10mm di larghezza, quindi i fori vanno fatti a 5mm dal bordo, è facilissimo e non puoi sbagliare. Per la piombatura basta fare un piccolo scasso lungo 1 cm tra l’anello centrale e la paletta in cui inserire 2 pezzetti di filo di piombo da 1 mm lunghi appunto 1 cm, e poi se devo fare uno snodato inserisco un pezzo di filo di piombo di 1 cm immediatamente dopo l’anello centrale, e 1 cm di filo di piombo sul secondo pezzo immediatamente attaccato al bordo, mentre se devo fare un minnow semplice metto 2 pezzetti lunghi un cm in uno scasso di 1 cm immediatamente dopo l’anello centrale. Qui sotto puoi vedere i segni per la piombatura di uno snodato.

 

In questo modo non è possibile fare grossi errori, perché il quantitativo di piombo, l’ho indicato io, poi anche la distanza tra anello di pancia e paletta è circa la lunghezza del fili di piombo da inserire.

Il fatto poi che il fondo sia piatto, favorisce il posizionamento che deve essere perfettamente nel centro, ma basta misurare 5mm e il gioco è fatto.

Ricapitolando se vogliamo fare un minnow normale, non snodato, facciamo 2 scassi  lunghi 1cm uno immediatamente prima dell’anello centrale e uno immediatamente dopo, in cui inseriremo in ognuno di essi 2 pezzetti di filo di piombo di 1mm di diametro, lunghi 1 cm. Se invece vogliamo fare uno snodato, facciamo sempre i due scassi a ridosso dell’anello centrale, ma li piomberemo così: 2 pezzetti di filo di piombo da 1 cm sullo scasso anteriore, 1 pezzetto su quello posteriore, a questo punto però faremo un altro scasso immediatamente attaccato al punto di separazione tra i due futuri pezzi dello snodato (che sarebbe la linea verticale che vedete nel disegno) lungo 1 cm in cui inseriremo un pezzo di filo di piombo da 1 cm.

 

Fatti i segni per i buchi e la piombatura, occorre procedere  a smussare i bordi come si fa con i jerk, accennando un po’ di affusolamento per la coda, e un po’ sul muso. Come vedi anche in questa fase non c’è bisogno di grossa manualità.

Poi faccio i fori per gli anelli, usando una punta da 2 mm, e se devo fare uno snodato effettuo il taglio della coda, usando la linea verticale che c’è sul disegno come riferimento.

E’ giunto il momento di fare gli occhielli, non mi dilungo sul come farli, in quanto il procedimento è già stato spiegato molto meglio di come possa fare io, l’unica cosa che dico è che, viste le dimensioni  dell’artificiale io non andrei oltre i 15 mm di lunghezza, massimo 20.

Fatti gli anelli prendiamo lo stucco da marmisti, fatene molto poco per volta, perché tende ad assodarsi velocemente, e visto che deve infilare in buchi molto piccoli, è bene che sia più morbido possibile, è molto meglio ripetere l’operazione più volte ed avere sempre lo stucco nella migliore condizione possibile. Anche in questo caso non mi dilungo nella spiegazione di come si prepara questo stucco perché rischierei di ripetere cose già dette molto meglio di me da altri.

Prepariamo quindi lo stucco e mettiamone un po’ nel foro dove inserire gli occhielli, poi spalmiamone un pò sul gambo dell’occhiello, infine ‘avvitiamo’ l’occhiello stesso nel suo foro.

Nella foto precedente ho fatto volutamente un errore, come vedere lo snodato è separato, l’ho fatto per fare vedere dove sono gli anelli, nella realtà gli occhielli dello snodo vanno già realizzati uniti.

Inseriti gli occhielli lasciare asciugare un po’ lo stucco e poi carteggiare per lisciare le eccedenze. Adesso è il momento di inserire la piombatura nelle fessure precedentemente realizzate, stucchiamo poi queste fessure sempre con lo stucco da marmisti.

 

Si avvicina il momento che mi ha dato più problemi quando ho iniziato, e cioè la paletta divergente.

Nel disegno che ho fatto già è presente la paletta, basta ritagliarla e incollarla su lexan o qualche altro pezzo di plastica rigida. Una volta incollata per essere sicuri va tracciato il contorno con un pennarello, poi con un traforo o quello che volete voi, ritagliare e lisciare con carta abrasiva molto fine. Anche la forma della paletta è improntata alla semplicità realizzativa, in quanto io le prime volte che ho provato a fare la paletta tonda e mi sono venuti fuori degli sgorbi. Comunque la semplicità in questo caso non va a discapito della funzionalità, anzi, funziona proprio bene.  Personalmente alla paletta così realizzata, ci creo anche una concavità centrale, in quanto accentua notevolmente lo scodinzolio, ma questo è già un qualcosa di più “difficile“ e per ora non strettissimamente necessario (anche se come vedrete con la concavità nella paletta il movimento dello snodato diventa spettacolare!!).

 

 

A questo punto basta montare la paletta nello scasso precedentemente fatto, incollarla, stuccarla e abbiamo praticamente finito.

 

E qui mi fermo, in quanto adesso occorre mettere in moto la nostra fantasia e colorare come più ci aggrada la nostra opera,  anche qui non mi dilungo, perché non è questo lo scopo di questo mio articolo.

Spero di essere stato chiaro e di avere raggiunto il mio scopo, che era quello di dare la possibilità a chiunque voglia iniziare ad autocostruirsi le proprie esche, di realizzare velocemente e facilmente qualcosa che sia funzionale, evitando quegli errori che ho fatto io, anzi ho cercato di creare un qualcosa che fosse intrinsecamente poco soggetto a questi errori.

In questo progetto ci sono 3 cose a cui bisogna porre attenzione, fatto ciò siamo sicuri che il minnow “funziona”, e cioè: fare gli occhielli perfettamente al centro, posizionare la piombatura perfettamente al centro, fare dritto il taglio della paletta (ma qui siamo avvantaggiati perché basta seguire il disegno).

 

Adesso però faccio una appendice, infatti una difficoltà che avevo all’inizio era realizzare la concavità della paletta, la difficoltà era dovuta al fatto che non avevo capito come farla (la vecchiaia a volte fa brutti scherzi), per facilitarvi, allego 2 foto con 2 righe di spiegazione di come farla facilmente, e velocemente.

 

Ecco quello che serve per fare la concavità delle palette del minnow sopra descritto:

-         Un dado misura 12 mm

-         Un dado con la parte superiore concava da 6mm

-         Del policarbonato (lexan)

Inserire queste componenti in una morsa nell’ordine come da foto sottostante.

E stringere !!!

 

Fatto, concavità perfetta realizzata in 3 secondi con componenti che ho trovato da brico a 3 lire (a parte il lexan ovviamente).

 

Saluti a tutti, e come dice qualcuno .. buona p….ermanenza sul sito.

 

image linking to 100 Top Bass Fishing Sites   Black Bass & Co
|Home | | Indice per argomento | | Indice per autore |