ARTIFICIALI & Co

 

 

 

SCAZZONE da 5,5cm

Testo e foto di Emanuele e Cesare Paolucci
(Pubblicato:  Aprile 2008)

Prendiamo un blocchetto di samba 2 x 2 x 7 cm e abbozziamo la forma dello scazzone cosi da avere il riferimento per la sbozzatura.
Sbozziamo con un platorello oppure con raspa e cartavetrata

Con le frese tonde del dremel per chi ce l'ha, altrimenti con un semplice trapano e le frese tonde apposite, creiamo la conca tra gli occhi lasciando spazio per le arcate e diamo forma alla bocca. Poi giù di taglierino o sgorbie e cartavetra fino a raggiungere questo che sarà il grezzo definitivo

Ora tagliamo le due sezioni, circa tre cm dalla testa e il rimanente circa 2 cm, in modo da avere verso la testa sufficiente spazio per inserire pesi e armatura

Come vedete la parte dietro la testa ha una concavità fatta fino al bordo con una fresa tonda e nella seconda parte una smussatura non molto accentuata per favorire lo scodinzolio.
Passiamo poi a mettere l'armatura e il peso. tre gr. in testa e uno in coda. in coda metteremo una armatura da 0.8mm passante, in testa anellini incollati a vite sempre di 0.8mm in inox. Non abbiamo messo quello di pancia ma si può anche aggiungere.
Importante è fare l'anellino di testa più grande di quello di coda, allo scopo di  favorire il movimento ed evitare fastidiosi rollii

Questa soluzione permette di colorare e vetrificare separatamente i pezzi. Il tutto viene poi fissato con attack . In alternativa si può fare anche un’armatura passante, ovviamente in questa maniera diventa più difficile  colorare ed impermeabilizzare. Ecco come si presenta armato e unito provvisoriamente

Pronto per essere prima impermeabilizzato con turapori e cementite e poi pronto per essere colorato in questo modo : prima una mano di fondo giallo, poi colorazione del dorso con marrone e piccoli spruzzi per imitare le macchie, il tutto con acrilico in bomboletta.
poi siamo passati alla colorazione finale con oro antico e finitura dei particolari con rosso, nero utilizzando piccolissimi pennellini, infine abbiamo aggiunto gli occhi autocostruiti con paillettes

Questo è il risultato finale

E questi sono i materiali utilizzati

Una volta finito passiamo un primer trasparente per acrilici che mi serve anche come aggrappante per l’epossidica bicomponente e una volta asciutto ho usato la parte di cannuccia di una bic come supporto delle pinne pettorali.
Abbiamo prima passato della bicomponente per fissare i tubetti e per sigillare, abbiamo poi inserito  gli stessi e li abbiamo schiacciati per la vetrificazione finale. Una volta asciutto il vetrificante  vengono tagliati a filo e rimangono perfettamente stagni.

Per le pinne pettorali e come rivestimento dell’ancorina di coda (ma si può usare anche un amo) abbiamo usato delle piume di marabou che offrono un movimento vaporoso in acqua e nello stesso tempo fanno  poco attrito e permettono quindi un buon nuoto.

Tagliamo quindi a filo le cannucce ed inseriamo le pinne pettorali che sono costruite così. Filo inox 316 di diametro 0.6mm attorcigliato tipo anellino e rivestito di piume nella parte finale. Assemblato il tutto provvederemo poi a tagliarne l’eccedenza. Il risultato è questo:

E questo è il definitivo visto di fronte e di lato. Rispetto all’esempio di pinna pettorale abbiamo usato anche del marabou rosso.

Ciao a tutti e buona p………………permanenza sul sito

Emanuele e Cesare 

 

image linking to 100 Top Bass Fishing Sites Black Bass & Co
|Home | | Indice per argomento | | Indice per autore |