FAI DA TE accessori & co

 

 

 

 

 

 

“Fai da Te” - la Sacca per

la pesatura del Pesce

 

Testo e foto di Loris Ferrari (02/01)

 

Nel moderno Carpfishing, il rispetto del pesce è una delle regole basilari.

 

Esistono materassini imbottiti, per adagiare le carpe durante la slamatura, sacche per la pesatura, guadini capienti a maglie piccole e morbide, per non ferire il pesce, prodotti disinfettanti per le piccole ferite arrecate accidentalmente durante la lotta, ecc.

 

Chi non mi crede, può sfogliare un qualunque catalogo specializzato e sincerarsene di persona.

 

Nel pescatore a Spinning sportivo, devono essere presenti le stesse regole comportamentali.

 

Il pesce che non è destinato all’alimentazione umana, deve essere rilasciato con tutte le cure del caso, nella speranza di catturarlo dopo qualche tempo, magari cresciuto di peso !

 

Essendo la pesca al lancio una pesca itinerante e non statica, non possiamo caricare nello zaino decine di chili di “roba” e trascinarcela dietro durante la pesca.

 

Non è possibile arrivare fisicamente a trasportare la quantità di accessori ed attrezzature del carpfishing, tuttavia senza arrivare ai loro livelli, dobbiamo cercare di aumentare il ns. livello di sportività nei confronti dei ns. avversari.

 

Un disinfettante ad uso esterno, ad esempio, occupa pochissimo spazio; vale quindi la pena pensare di portarcelo dietro (il pesce rilasciato, già ci ringrazia !).

 

Anche rilasciare il pesce dopo averlo fotografato e al max misurato, non è serio, perché al momento di dichiararne il peso presunto, troppe volte (anche in buona fede), bariamo clamorosamente verso l’alto (e poi dicono che fanno le barzellette !).

 

Senza arrivare alle rigidità inflessibili degli americani (regole I.G.F.A.), ed alla serietà in cui omologano i Record ; se vogliamo anche noi, nel ns. piccolo orticello, migliorare, dobbiamo iniziare a PESARE REALMENTE le ns. catture.

 

E’ una forma di rispetto per noi stessi e per gli altri, soprattutto nel caso abbiamo intenzione di pubblicare le foto del pescato su riviste, Internet, giornali od altro.

Non è poi così difficile, basterà semplicemente acquistare o costruire una Sacca da pesatura per lo Spinning (più piccola rispetto a quella del carpfishing).

 

Per essere in pace con me stesso, il sottoscritto ha adottato un’apposita sacca per la pesatura, che permette di pesare il pesce senza rovinarlo e di rilasciarlo nel suo elemento liquido, nel miglior modo possibile.

 

Le bilance di precisione in commercio, possiedono tutte un gancio. E’ possibile infilare questo uncino d’acciaio sotto le branchie del pesce e pesarlo, tenendolo sospeso a mezz’aria.

 

E’ sicuramente un buon sistema se il pesce è morto ed abbiamo deciso di mangiarlo.

NON lo è per niente se vogliamo rilasciare la ns. preda senza danni.

Sollevandolo di peso, infatti possiamo arrecare danni molto gravi al pesce, che possono portarlo persino, dopo una lunga e dolorosa agonia, alla morte.

 

Per non danneggiare il pesce, bisogna tenerlo con il corpo in orizzontale, evitare di toccarlo troppo con le mani (prima è sempre meglio bagnarle), e soprattutto bisogna cercare di tenerlo fuori dall’acqua il minor tempo possibile.

 

La situazione ideale, dopo la cattura, è sicuramente quella di appoggiarne con delicatezza e con entrambe le mani, il corpo sulla liscia sacca per la pesatura, richiuderla sul corpo del pesce, agganciare i due anelli alla bilancia e pesarlo.

 

La sacca lo manterrà perfettamente orizzontale e lo sosterrà uniformemente, senza ustionarlo (la ns. temperatura corporea è molto più alta di quella del pesce), né ferirlo in alcun modo.

 

Sempre tenendolo nella sacca, si potrà misurarne la lunghezza, fotografarlo e poi rimetterlo in acqua (facendolo prima lentamente rianimare).

 

I materiali occorrenti:

 

Imitando le grandi sacche per la pesatura delle carpe, ho costruito quella per la pesatura dei pesci da lancio, nel seguente semplice modo :

 

Vi consiglio di recarvi presso un’azienda che costruisce le tende da esterno o i teloni degli automezzi, sarà facile avere a basso prezzo un robusto ritaglio di tela di plastica liscia (PVC) o, ancor meglio, un pezzo di PVC microforato, così potrà persino scorrere via l’acqua.

 

Se sono persone con un minimo di disponibilità, potranno mettervi anche a disposizione la vulcanizzatrice per saldare a caldo il materiale e la macchina da cucire professionale. In caso contrario potrete sempre farvi cucire ed incollare il telo da un semplice calzolaio o farvelo costruire completamente dalla stessa azienda che vi fornisce il telo in plastica.

 

Occorre un Telo in PLASTICA liscia o microforata (PVC) a forma di rombo, di cm. 120 di lato, del colore che vogliamo, io preferisco il rassicurante colore verde ; io ho usato questa misura perchè pesco e peso anche  Siluri dai 15 ai 25 Kg. (che misurano dai 120 ai 165 cm. di lunghezza), ma se non avete a disposizione questo divertente predatore, potete abbassare la misura fino ai 70 cm. di lato.

 

Due anelle di metallo (da cinghie) a forma circolare o, meglio, a staffa di cavallo.

sacca_foto2.jpg (80160 byte)

 

Come procedere alla realizzazione:

 

Ritagliamo due rettangoli di plastica di cm. 3 x cm. 7 di lato, che serviranno a fissare le anelle al telo di plastica.

 

Pieghiamo indue il rettangolo di plastica, mettiamoci dentro l’anello e cuciamo il tutto (o ancor meglio, saldiamo a caldo e cuciamo), il rettangolo sull’angolo del rombo del telo, in modo che l’anello rimanga prigioniero nella plastica.

sacca_foto1.jpg (73408 byte)

 

Facciamo la stessa operazione anche con l’altro rettangolo, fissando l’anello metallico anche sull’altro angolo opposto del rombo.

 

Ora abbiamo due angoli del rombo di plastica con gli anelli e due angoli liberi, in questi ultimi due, tagliamo le punte, formando un lato di cm. 20.

 

La sacca per la pesatura è terminata, vi durerà per sempre ; è leggerissima e si può tranquillamente piegare, riponendola sul fondo dello zaino, in attesa delle grosse prede da pesare. Basterà pesare la sacca una sola volta e ricordarsi il peso (tara) e sottrarre tale numero al peso complessivo del pesce e della sacca (peso lordo), per avere il peso del pesce con la massima precisione (peso netto!).

sacca_foto3.jpg (34411 byte)

 

Ora, la prossima cattura degna di nota, ci vedrà davvero preparati ! ! !

 

Ciao a tutti e buona p... permanenza sul ns. sito !

  

e-mail :lorisfer@libero.it

 

Loris Ferrari

 

 

image linking to 100 Top Bass Fishing Sites Black Bass & Co
|Home | | Indice per argomento | | Indice per autore |