SAVE THE POETRY / NIGHT OF LIGHT Marco Nereo Rotelli

 

| INFO E COLLABORATORI | TESTO DEL CURATORE IT | TEXT OF THE CURATOR EN | VIRTUAL MERCURY HOUSE Planetary & interplanetary Poetry Events On Line / JOIN! | HOME |

 

 

 

Sede

Isola di San Servolo, Piazza Baden Powell

 

Periodo di apertura

5 giugno - 22 novembre

Save the Poetry, Opening 4 giugno

Notte di luce, Special event, 9 ottobre

 

Denominazione dell’istituzione organizzatrice

Fondazione Mare Nostrum

 

 

Nomi e qualifiche di collaboratori e curatori

 

A cura di/by: Marco Nereo Rotelli

Coordination: Elena Lombardi

 

Artisti

Marco Nereo Rotelli

With the participation of

Ahmad Al-Mulla

Philippe Pasqua

 

Special event: Night of Light

A cura di/by: Marco Nereo Rotelli and Orlando Pandolfi with Cinzia Fratucello

Parte on line: Caterina Davinio

With: Adonis, Yang Lian, Massimo Donà, Giulio Giorello, Claudio Angelini, Loretto Rafanelli, Edgar Hereveri, Annette Zamora Rapu, Matteo Ferretti and other poets.

Video “Rongo-Rongo” by Mattia Listowsky, with interventions of Edoardo Sanguineti.

 

Virtual Mercury House Planetary & Interplanetary Events On Line: Caterina Davinio

Assistant: Riccardo Preziosi

 

 

 

 

LA NUOVA CIVILTÀ

Nello stato di emergenza

di Marco Nereo Rotelli

 

Creare una rete fra le piccole isole del mondo è il lavoro che propone la Fondazione Mare Nostrum, già promotrice del progetto “Isola della Poesia” nella Biennale 2005.   Con Mercury House One_Save the Poetry presenta un’opera fra arte e tecnologia di alto valore poetico in una contemporaneità dove i valori dell’identità sembrano andare perduti.

Nello stato di una insicurezza globale, che riguarda oggi ogni uomo, spetta all’arte ri-fondare “la creatività dell’individuo che crea” (Harald Szeemann) e aprire ad inaspettate interferenze che rappresentano culture lontane, dall’isola di Failaka, all’isola di Pasqua, realtà che sono quasi un monito agli uomini del nostro tempo.

MercuryHouseOne è un’unità abitabile mobile, ideata come padiglione itinerante nel rispetto di istanze ecologiche. All’esterno il rivestimento in marmo scultoreo di Carrara ne valorizza la forma, in particolare durante la notte grazie a uno speciale sistema di retroilluminazione.  MHO è “concepita per donare emozioni ed infondere una visione ottimistica del futuro” (Gualtiero Vanelli), è un’architettura che integra istanze estetiche e funzionali, genialmente progettata da Architecture and Vision e creata da GVM, è capace di “spaesare” per la purezza della forma ed “appaesare  per il suo contenuto dettato dalla difesa di saperi, scolpiti sul marmo delle pareti.

Noi dobbiamo dunque pensare la MHO come una caverna futura, capace di custodire identità.  Torna alla mente il monito di Krauss sulla perdita della antica casa del linguaggio, ma la premonizione, avveratasi più che mai con la globalizzazione, scopre un nuovo scenario: la MHO è la nuova casa del linguaggio. L’arte abbandona il ruolo provocatorio in favore della composizione, “necessaria” all’uomo. In questo senso MHO è un “luogo-concetto”, una caverna tecnologica per l’uomo del futuro con il DNA del suo sapere.

Save the Poetry, l’installazione di Marco Nereo Rotelli, riporta linguaggi antichi, da quello mnemonico delle tavolette Rongo-Rongo dell’Isola di Pasqua a quelli delle poesie nomadi del deserto. I caratteri utilizzati per visualizzare le parole evocano cose del passato, del presente e del futuro, la forma della scrittura fa parte della cultura visiva di ognuno.

La MercuryHouseOne è dunque un luogo del pensiero contenente un bene da custodire come la poesia, non solo metafora di tutti i linguaggi che rischiano di andare perduti, ma vera e propria ipotesi etica.

In questo senso è da intendere l’evento “Night of Light” che chiamerà a San Servolo, artisti e poeti di tutto il mondo.

 

 

THE NEW CIVILISATION

In a state of emergency

By Marco Nereo Rotelli

 

Creating a network of the small islands of the world is the work launched by Fondazione Mare Nostrum, who promoted the “Poetry Island” project at the 2005 Biennale. With Mercury House One_Save the Poetry, it has come up with a work that is poised between art and technology, a work of high poetic value, in a contemporariness in which the values of identity seem to be lost.

In the state of global uncertainty which now touches every man, it is up to art to found again “the creativity of the individual who creates” (Harald Szeemann) and open up to unexpected interferences, embodying distant cultures, from the Isle of Failaka to Easter Island, realities that act almost as a warning to the men of our age.

MercuryHouseOne is a habitable unit designed as a mobile lounge, created respecting ecological issues. The exterior shell is made from the finest Carrara marble. The marble is backlit at night, enhancing the form and creating special attention for evening events. MHO is “designed to lavish emotions and infuse an optimistic view of the future” (Gualtiero Vanelli), it is an architecture, which integrate functional and aesthetical considerations, ingeniously designed by Architecture and Vision and created by GVM, it is capable of “making one feel uncomfortable” with the purity of its form and “comfortable” with its contents, which are dictated by the defence of knowledge, sculpted on to the marble of its walls.

So we have to look at the MHO as at a future cave, a guardian of identities. This reminds us of Krauss’ warning on the loss of the ancient house of language but the foreboding, which globalisation has turned into something more real then ever, unveils a new scenario: the MHO is the new house of language.

Art leaves behind its challenging role and replaces it with the composition, which man “needs”. In this respect, the MHO is a “concept-place”, a technological cave for the man of the future, his knowledge in its DNA.

Save the Poetry, Marco Nereo Rotelli’s installation, carries ancient languages, from the mnemonic one of the Rongo Rongo tablets of Easter Island to those of the nomadic poems of the desert. The fonts used to display these words recall things of the past, the present and the future; the art of writing is part of everyone’s visual culture.

The Mercury House One is therefore a place of thought that contains an asset to be guarded, such as poetry, not just the metaphor of all the endangered languages, but a veritable ethical assumption.

This is how one should look at the “Night of light” event, which will bring to San Servolo artists and poets from all over the world.

 

 

 

Biografie artisti

 

MARCO NEREO ROTELLI è nato a Venezia nel 1955. Vive e lavora a Milano.

www.marconereorotelli.it

 

AHMAD AL-MULLA è nato in Kuwait nel 1955. Vive e lavora a Kuwait City.

 

PHILIPPE PASQUA è nato a Grasse (France) nel 1965. Vive e lavora a Parigi.

 

 

 

Sito web istituzione organizzatrice

www.fondazionemarenostrum.it