Stefano Rosselli del Turco

 

Maestro Internazionale
Marchese. Vinto il torneo per categorie all'Accademia di Firenze, nel 1900 partecip˛ a Roma al torneo minore della U.S.I. e lo vinse ottenendo il titolo di Maestro. Per alcuni anni ottenne una serie di buoni piazzamenti senza per˛ mai vincere. Fu 3░ a Venezia 1901 e Firenze 1905, 2░ a Milano 1906, Roma 1911, Viareggio 1912, Bologna 1913. Nel 1911 fond˛ a Firenze ll rivista l'Italia Scacchistica che diresse fino al 1916 e poi dal 1924 al 1943. Nel dopoguerra vinse il torneo Crespi di Milano 1919, dove rimase imbattuto e nel 1923 divenne Campione italiano sconfiggendo a Napoli Marotti (+6 =5 -2). Nel 1924, ancora a Napoli, pareggi˛ un match con Canal (+1 =2 -1). Si classific˛ ancora primo a Viareggio 1920, Genova 1920, Milano 1921, Foligno 1924, Livorno 1926, Napoli 1927, Parigi 1928. A livello internazionale ottenne il suo miglior risultato nel fortissimo torneo di Baden Baden 1925 quando giunse 16░ (su 21) a pari punti di Tarrasch, che sconfisse nell'incontro diretto. Nel 1929, sconfitto in un match da Monticelli (+4 =4 -6), perse il titolo di Campione italiano. L'anno successivo vinse il torneo di Firenze e nel 1931, vinse il torneo Crespi di Milano e fu di nuovo proclamato Campione italiano. Nel 1934 fu di nuovo detronizzato da Monticelli che vinse a Milano il torneo Crespi valevole per l'assegnazione del titolo. Rosselli fu ancora 1░ a Napoli nel 1936, a Milano nel 1937 e a Firenze nel 1941. Fu componente fisso della nazionale italiana al Torneo delle Nazioni (Olimpiadi). Ottenne due pareggi contro Alekhine.


Torna a I migliori italiani di sempre

Torna alla Home Page

La grande storia degli scacchi
Chess History
Schach Geschichte
Histoire des Echecs