LAJATICO  "AMARCORD"


Immagini di ieri e di oggi di Lajatico, un piccolo paese collinare in provincia di Pisa. La poesia inedita del "maestro" Andrea Salvadori risale al periodo giovanile e tratta, appunto, delle trasformazioni subite dall'antico borgo castellano. Oggi l'amministrazione comunale sta sapientemente riportandolo al suo antico splendore. GRAZIE! 

LAJATICO 1970

Già l'asfalto grigio
che coprì le strade,
distrusse il mio mondo
di fanciullo gaio;
e il profumo soave
della terra rossa
bagnata dalla pioggia d'estate,
non inebria
i miei sensi.
E nelle notti estive
gironzolando
per le strade semibuie
non vedo più i bellidinotte
dalle bacche nere.
Distruggono
altri ricordi.
Le case scalcinate
son ricoperte
d'intonaci colorati.
Vogliono dargli
un'altra vita.
La mano del muratore
scorre rozza
sui muri antichi,
sui rossi mattoni
e sulle pietre bianche.
Il paese austero
di tradizioni contadine
(quando i buoi bianchi
trainavano i carri
colmi di tini e d'uva,
e si innalzava
intorno ai frantoi
l'acre odore di sansa),
cambia aspetto.
Un arlecchino multicolore
ne prende il posto.
E l'immensa piazza
dove a palla
giocavano i bambini
è trasformata
in piccolo parcheggio.
E la torre dell'orologio
è sovrastata
da un immenso fungo
colmo d'acqua.
Ultima
muore speranza
che guidava scalzi coloni
sulle vie del progresso.

Andrea Salvadori

DANIELE SALVADORI
E-mail: salvadorid@interfree.it