Bilancia Studio Legale
Avv. Dario De Landro
Patrocinante in Cassazione
CORSO UMBERTO I, n° 259 - 80138 - NAPOLI - ITALY
Tel. +39 081 266862 pbx / 081 5545036 - Fax 081 205051
E-mail: dardelan@tin.it - Internet: http://space.tin.it/associazioni/dadelan



Pagina Iniziale

Attività dello Studio

Curriculum ed attività del titolare

Richiami deontologici

Dal "Taccuino Giuridico"

8° Convegno giuridico europeo degli agenti di commercio - Napoli - anno 2000

Intervento dell'Avvocato sull'8° Convegno giuridico europeo

Finalità del Sito

Quesiti

Richiami Deontologici

E' vietato agli avvocati farsi pubblicità con qualsiasi mezzo.

Certamente non può essere vietato ad un avvocato, col limite ovvio e giusto di evitare qualsiasi forma di pubblicità, di utilizzare il nuovo e affascinante mondo delle reti interattive per soddisfare esigenze relazionali o divulgative.
E' consentita per altro la presentazione in via sintetica dell'attività di uno studio legale (vedasi parere del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Milano datato 1997).

Questo sito, come già spiegato in altra parte dello stesso, non può e non vuole essere altro che una "facility" per gli interlocutori naturali dello studio il più delle volte abituali.
Ecco perché è rivolto principalmente agli agenti di commercio.
Pertanto gli agenti di commercio potranno sfruttare il piacere alla comunicazione interattiva per via telematica dell'ideatore e titolare del sito per porre un quesito di loro interesse, ma di carattere generale e non afferente ad una problematica peculiare, in materia di agenzia.
Quindi non v'è una nuova attività proposta o stimolata, ma solo il miglioramento e l'aggiornamento consentito dalla tecnologia, di un'attività gia svolta da anni.

Chi è interessato agli altri settori civili trattati dallo studio potrà raggiungerlo per le vie tradizionali telefoniche, via fax, o di persona nei pomeriggi feriali dispari, oppure ancora eventualmente, via email all'indirizzo
dardelan@tin.it

Oggi il problema di uno studio legale serio ed avviato non è certo quello del reperimento della clientela (che, peraltro, se affidato alla pubblicità sarebbe sterile e censurabile esercizio essendo, invece, ben più proficua come tutti sanno, la pubblicità indotta dai clienti, i quali, se soddisfatti, sono i migliori e i più disinteressati P.R.).
L'angustia degli studi legali che operano nel settore civile, invece, è la tuttora scarsa remuneratività della professione, specie in relazione all'enorme impegno e stress che comporta.
Pur se talvolta il cliente paga parcelle cospicue, (la giustizia civile è cara!) all'avvocato ben poco rimane in tasca a causa delle spese di studio che sono diventate esagerate per l'organizzazione che si è costretti a tenere.
Per non parlare di altre emorragie come i costi delle marche da bollo, registrazioni, tassazioni, ecc... .
In conclusione speriamo che tutti usino propriamente e correttamente le reti interattive perché l'Italia e tutta l'Unione Europea non è l'America, con tutto il rispetto per questa grande unione di stati, laddove però è consentita non solo la pubblicità professionale, ma le offerte, i patti di gestione o di quota-lite, ecc... .

La formazione giuridica italiana è diversa e risente, lo possiamo dire con orgoglio, di influenze le cui origini vanno ricercate lontano nel tempo, all'epoca dei romani, nostri grandi maestri del diritto.
Sicuramente i Colleghi Avvocati stanno usando e useranno propriamente le reti interattive.
I Consigli degli Ordini professionali hanno già dato le direttive per un corretto utilizzo delle vie telematiche.



Webmaster:
Fabio Rinaldi
© 1999-2000 - Avv. Dario De Landro - Napoli
Tutti i diritti sono riservati