Pezzata Rossa d'Oropa

>>

1

2

<<

La Pezzata Rossa d'Oropa (P.R.O.) razza bovina autoctona della biellese Valle del fiume Elvo (Elf il nome celtico dei folletti) dove si diffusa trovando l'areale ottimale di allevamento.  La P.R.O., inserita dalla F.A.O. nell'elenco mondiale delle razze in pericolo di estinzione, presente in piu' di 450 allevamenti, con un patrimonio complessivo di circa 7.800 capi (vacche, giovenche e giovani).    E' razza a duplice attitudine, apprezzata per la buona qualita' della carne e caratterizzata dall'elevata qualita' del latte, con titoli medi in grasso del 3,7 % e in proteina del 3,5 %, particolarmente adatta alla produzione dei formaggi biellesi toma e macagn.

Val Malera

La fiera di San Bartolomeo ad Oropa

I bovini pezzato rossi sono animali molto rustici, con basse produzioni di latte (mediamente 25 q.li), ma nel contempo molto frugali, essendo alimentati quasi esclusivamente con erba (pascolamento per piu' di 6 mesi) e fieno.  Il pascolo interessa gran parte delle aree montane, piu' svantaggiate e marginali e svolge per questo un'importantissima ed insostituibile azione di tutela paesaggistica ed ambientale. 

L'Associazione Allevatori di Biella e Vercelli svolge dal 1979 i controlli sulla produzione e gestisce su delega dell'A.I.A. il Registro Anagrafico della razza. organizzando le valutazioni morfologiche e curando l'inserimento dei dati delle bovine iscritte ( circa 3.500 vacche) con un apposito software gestionale. La peculiarita' della Pezzata Rossa d'Oropa e la necessita' di tutelarne l'irripetibile patrimonio genetico hanno indotto l'Unione Europea (su richiesta dell' A.I.A. e dell'A.P.A. di Biella e Vercelli ) ad inserire la razza in un programma di aiuto (Regolamento C.E.E. 2078/92).   

>>

1

2

<<