Battuage

Le rotture tra coniugi e fidanzati spesso hanno inizio da problemi che nascono "sotto le lenzuola". È risaputo, sesso non fa rima con noia e routine, anche se i due agenti molte volte entrano per forza di cose a far parte di un menage a due. Sarà per questo che in Italia sempre più coppie sono alla ricerca di nuove emozioni. Molte di queste hanno saziato la loro voglia di trasgressione con il battuage, la pratica dello scambismo all'aria aperta. I club privè, dove coppie giovani e attempate, assidue od occasionali frequentatrici si incontrano per scambiarsi con altre, sono ormai "roba vecchia".

Con il termine battuage si indica l'attività sessuale promiscua esercitata all'aperto, fatta in luoghi noti principalmente ai frequentatori. Luoghi che vanno dai parcheggi ai cimiteri, dai cinema ai luna park, dai monumenti alle spiagge, ma anche piazze e caselli autostradali. La rivista Maxim ha stilato una mappa del battuage made in Italy. Sarebbero più di 150mila le persone dedite a questa pratica, da Nord a Sud, con Lombardia, Sicilia e Calabria tra le regioni in testa.

Basta poco: una macchina che fa gli abbaglianti o con le quattro frecce in funzione, sguardi palesemente ammiccanti e comincia l'avventura. Single o accoppiati, etero, omo e bisessuali, ce n'è per tutti i gusti, ma la parola d'ordine è una sola: sex on the road.

La percentuale di scambisti italiani è più alta nel settentrione. In testa alla classifica regionale troviamo la Lombardia. La città con più punti di ritrovo per chi si dedica a questa pratica è Bergamo, dove sono situati sette "ritrovi caldi". Segue Milano con sei. Al secondo posto c'è la Sicilia, con Palermo (sei luoghi d'incontro) e Catania (cinque). Medaglia di bronzo per la Calabria, dove Reggio e Crotone hanno tre luoghi di riferimento a testa. Ma la città senz'altro più "fornita" sotto questo punto di vista è Roma, che raccoglie ben 18 punti d'incontro. Seguono a pari merito Genova e Venezia, con otto.

Insomma, su e giù per lo Stivale ogni posto è buono per praticare questo estremo "gioco delle coppie".