Festa dei Bigoli
Home chi_siamo carbonara festa_dei_bigoli sagra festa_di_s__martino gruppo_bocciofilo circolo_noi impianti_sportivi

 

 

I "Bigoli"

I bigoli: tipica pasta veneta fatta in casa con farina di grano tenero, acqua e sale.
Bigoli, un termine di incerta origine, usato solo al plurale per identificare una pasta che non ha nulla a che vedere
con gli spaghetti innanzitutto, la farina è di grano tenero in luogo della semola dura.
Grazie alla loro particolare lavorazione, l'attrezzo classico è il famoso bigolaro quasi introvabile, la superficie dei bigoli è ruvida, essenziale perché il sugo venga assorbito, o "preso" come sogliono affermare i cuochi di razza.
La loro morte (in senso figurato) è appunto con sughi di carne (anatra) e selvaggina o ancora "in salsa" con cipolle e acciughe.
I bigoli sono detti anche mori, dal greco mauros e dal latino maurus, così erano chiamati gli abitanti della Mauritania,popolazione che invase la Spagna.
Curiosità: in Emilia i bigoli sono tutt'altra cosa; non è una pasta bensì l'esca che viene messa dal pescatore nell'amo per attrarre i pesci; mentre bigolo, incredibile ma vero a Bologna e Ferrara è un taglio di carne bovina, quella che a Venezia chiamano bonigolo.
I bigoli hanno anche dei sosia: si tratta di brigoli tipici della Val Tiberina (laddove nasce e scorre il Tevere) che si accompagnano con pomodoro olio e formaggio.
In questo ampio panorama i "Bigoli di Carbonara" si sono ricavati il loro piccolo spazio pur tra le molteplici offerte di feste paesane, grazie ai 35 quintali preparati per la festa dello scorso anno, con un impegno di un mese da parte di più persone.

Dopo avervi proposto queste curiosità non ci resta che augurare a tutti: Buon appetito!!!
 

 


E non solo "bigoli"  
ma anche ottima carne cotta alla brace 
il tutto innaffiato da quell'ottimo vino 
che è il vanto dei nostri colli

 

 

 

 

 

 

 

 

Inizio pagina