Il libro si trova a ilmiolibro.it, dove si possono leggere le prime 40 pagine su 256

Si trova anche,
ordinandolo, in una delle tante librerie italiane la Feltrinelli

*

La grafica e il disegno di copertina sono opera di

Maximo Rega

 
I  T  A  L  O

IL RE DEGLI ENOTRI

Pagina web di riferimento del libro che racconta la storia immaginaria di Italo, leggendario re degli Enotri della Calabria protostorica. La sua magica, iniziatica adolescenza, la giovinezza di conquista e formazione del regno, la maturità con l'ultima, vittoriosa battaglia contro il Male, la serena morte.

E' un romanzo, non un saggio di studi storici
_______________________________________________________________

cover italo

 

L'Indice commentato

 
 

Adolescenza

I. Del villaggio di Italo, di Upadish che lo induce a cercare Verità.

II. Di come Italo giunga al lago Iuklei, dell’inganno di Heriam e dell’incontro con Verità.

III. Di Verità che conduce Italo a Peeslum, il luogo dove lei vive.

 IV. Racconti del capostipite Enotro, di Chono e dela potenza dei segni.

 V. Racconti di Morgete e della roccia parlante. Dell’aquila della profezia.

VI. Di Verità che conduce Italo ad Aiso Grabba, la sacra montagna.

VII. Di come Italo ne raggiunga la cima e incontri colui che la abita.

VIII. Della partenza da Aiso Grabba, della freccia e dell’arco.

 IX. Di Verità e Italo di nuovo a Peeslum, della pelle dell’orso.

X. Di Verità che chiede a Italo di liberare Pelleno, un pastore prigioniero di Heriam; di Italo che raggiunge la capanna del pastore.

XI. Dei modi in cui Italo ottiene la liberazione del pastore.

XII. Del ritorno a Peeslum, del sogno e della materia.

 XIII. Di Verità e Italo nel deserto di Perum Udor, di altri racconti del progenitore Enotro.

XIV. Il racconto della morte di Enotro e la cangiante natura di Heriam.

XV. L’incontro con lo spirito della grotta e il ritorno nel mondo naturale.

*
 

Giovinezza

XVI. Di guerrieri choni in viaggio verso Maatuis, il villaggio di Italo.

XVII. Racconto dei soprusi perpetrati da predoni siculi nei villaggi choni.

XVIII. Di Italo al villaggio del re dei taureani.

XIX. Del ritorno a Maatuis dove lo attende Dunum, la donna di Temsa.

XX. Di una nuova razzia dei predoni siculi al villaggio chono.

XXI. Della caccia ai predoni, dell’incontro con i malvagi gemelli taureani.

XXII. Della vendetta di Italo sui predoni, del volo degli uccelli marini.

XXIII. Di Italo al villaggio di Edont, l re dei siculi.

XXIV. Di come Italo e i suoi guerrieri occupino la città capitale Pandosia.

XXV. Dell’antica spada di Enotro e di altri incontri.

XXVI. Del viaggio fluviale verso la città emporio di Egmo Behr.

XXVII. Del mare di Egmo Bher, dell’incontro con il marinaio Mirik.

XXVIII. Del Consiglio della Touta Enotra, della decisione di marciare verso gli Japigi.

XXIX. Di come enotri e japigi si fronteggino sulle coste settentrionali.

XXX. Di  Italo e alcuni guerrieri scelti che partono per le coste occidentali.

XXXI. Dell’Orizzonte Marino che segue il viaggio di Italo e dei suoi eroi.

XXXII. Di come, a un bivacco, Dunum mostri a Italo la tomba di Enotro.

XXXIII. Di Verità che si mostra eterea a Italo, di come gli indichi il cammino.

XXXIV. Dei racconti di mare di Mirik presso i taureani.

XXXV. Della barca di Mirik, delle stagioni della vita.

XXXVI. Dell’approdo ad una delle Sette Isole di re Vinct.

XXXVII. Dell’Isola Fumante, di ciò che accade in quei caldi luoghi.

XXXVIII. Di come Loufrud delle Sette Isole chieda a Italo del suo agire.

XXXIX. Di Liisd, figlia di re Vinct, che racconta la lotta tra Italo e Loufrud.

XL. Di Italo nell’immensa isola dei Sicani, di Dikust e delle sue storie.

XLI. Dell’incontro lungo una via carovaniera con un mercante di stirpe morgete.

XLII. Di luttuose notizie, del mare e della terra.

XLIII. Della difficile marcia tra gli aspri monti meridionali dell’Enotria.

XLIV. Di come Italo e i suoi eroi siano attaccati di siculi e taureani.

XLV. Di Italo Re, dei riti di insediamento.

*
 

Maturità

XLVI. Di Italo padre, della sua famiglia.

XLVII. Della prosperità del regno.

XLVIII. Di  neri presagi, dei tre mali estremi.

IL. Di Italo che libera un villaggio occupato da guerrieri ausoni.

L. Di Italo che infligge
una pesante sconfitta agli Japigi.

LI. Delle ultime parole di Upadish Indicatore.

LII. Di come Italo trovi la causa dei mali: il sempiterno Heriam.

LIII. Della lotta finale  contro il Male, di un nuovo incontro con Verità.

LIV. Di Italo e Verità sui prati di Vian Luvko, del pastore e del falco.

LV. Del mangiare insieme, di Italo che osserva Verità scomparire.

LVI. Dei sereni racconti davanti a Italo ricco d’anni, delle grandezze.

LVII. Dello spirito della grotta che gli annuncia la fine.

LVIII. Delle ultime visioni del Grande Re, dell'ultimo respiro.

LIX. Di ciò che accadde nei giorni successivi alla morte dell’Invitto Re.

LX. Dei modi in cui le antiche storie vengono tramandate.



Italo, il re degli Enotri

Nove saggi brevi


In questa pagina web rendo disponibile per qualche appassionato lettore dei brevi testi da me stesso scritti che analizzano alcuni aspetti letterari, storici e sociali del romanzo Italo, il re degli Enotri, 2012. Corredo questa breve presentazione di foto dal sapore protostorico che sono state scattate da me in questi ultimi anni; sia le foto che i testi linkati in questa pagina sono liberi per l'uso consapevole e convenevole, sola condizione è che si citi l'autore.

Sotto, l'Enotria molto immaginaria descritta nel libro.

 

E' veramente inusuale che un autore produca dei testi critici sulla propria opera, tanto inusuale da apparire inopportuna; tuttavia, questo ho sentito di fare e questo ho fatto. A parziale motivazione posso solo dire che nel romanzo più volte si dà testimonianza di come durante la scrittura mi sia spesso, se non sempre, sentito estraneo alla redazione del testo, come se ci fosse una qualcosa di esterno che mi guidava a scrivere delle cose ed io non ero altro che l'esecutore di volontà altrui; non è facile da credere, ma è così. Data questa situazione di estraneità, non mi sono sentito particolarmente fuori luogo nello scrivere brani di analisi testuale che ogni persona che ha studiato letteratura a livello accademico è teoricamente in grado di scrivere.

Sotto, in primo piano un tratto della linea di costa del medio Tirreno calabrese con, in estrema lontananza, il massiccio del Pollino, un'immagine richiamata nel capitolo XXXII.

enotro morto


Non credo che molte persone leggeranno queste righe, sono molto specialistiche e parlano di un testo che pochissime persone hanno letto; io però in genere faccio quello che mi diverte, mi impegna e ha un significato sociale, e questa scrittura contiene tutti questi tre elementi. Oltre al divertimento (confesso di avere un concetto piuttosto particolare di tale attività) e all'impegno (mi sembra che sia evidente, sia in fase di scrittura che di organizzazione dei testi in questo sito), sono infatti presenti nel testo considerazioni di carattere storico-sociale che esulano (ma non tanto) dalle usuali argomentazioni tipiche delle analisi linguistico-testuali; questa volta, come critico, sono in buona compagnia: molte persone usano scrivere guidate da un certo senso di giustizia sociale come base e fine del loro operato, senza il quale nulla avrebbe senso – ed io appartengo a questa categoria di scrivani.

Sotto, una vista del monte Cocuzzo, tra Cosenza e la costa tirrenica della Calabria.

cucuzzo

 


Ecco quindi qui di seguito un elenco di questi testi – cliccando sul titolo si aprirà un pagina in formato pdf con il testo stesso.

Il tempo di Italo

Generalità sulla lingua

Grandi strutture del testo

Una lingua per Italo: i sostantivi e i verbi

Una lingua per Italo: i nomi propri

Le figure di Italo

Il Male, la morte

L'amore e altri sentimenti

La figura del Narratore

 

avolte



Felice Campora


___________________________________________________



 


 

Personaggi

 
 

Italo giovane re enotro

Serevkid sua moglie

Meddis saggio primogenito

Manins artefice secondogenito

Futrei terzogenita

Minstreis ultimogenito

Upadish veggente

Verità donna-dea che guida Italo

 

Figure mitiche

Enotro capostipite del popolo degli Enotri

Peucezio fratello di Enotro

Arinta sorella di Enotro

Ausone re eponimo

Morgete  re eponimo

Chono re eponimo

Liparo re eponimo

 

Guerrieri di Italo

Volgemon  il migliore

Kersnu  poderoso mangiatore

Nesimois  compagno di Kersnu

Amvian giovane messaggero

Uhtav  giovane messaggero

Purasiai  fonditore

Kasnar vecchio guerriero

  

Altri

Pelleno pastore ausone

Mirik mercante d’oriente

Neidik fratello muto di Mirik

Dunum sacerdotessa di Temsa

Ner Hir alto portatore di conoscenze

Heriam colui che vuole impedire l’avverarsi della storia di Italo

 

 
 

A Pandosia

Trstus conservatore della antica Spada di Enotro

Kahad buon figlio di Trstus

Mallom arciera del villaggio Arinta

Sver giovane guerriero

Mahi giovane guerriero

A Egmo Bher

Eitiuvad ricco mercante

Reudh guerriero

Upsanna compagna di Reudh

Kumben guerriero

 

 

Fra i Choni

Teder re dei Choni

Factu  figlio primogenito

Fratru, secondogenito

 

Fra i Morgeti

Aetis  pastore e poi guerriero che riceve la daga di Italo

Uinus solitario viaggiatore

Ant suo compagno di viaggio
 

 

Fra i Sicani

Dikust solitario raccontatore 

Zicel  mercante

Umdeik  silenzioso compagno di viaggio di Zicel

 

Fra i Lipari

Vinct  re dei Lipari

Liisd  sua figlia

Loufrud libero guerriero

Anafak  compagno di Loufrud

 
 

Fra i Taureani

Fangvam re dei Taureani

Volloi figlio gemello di Fangvam

Pertum  figlio gemello di Fangvam

 

Fra i Siculi

Edont  re dei Siculi

Dolom predone

 

___

   
 

Prendi il segnalibro

Trascina il disegno sulla tua scrivania e stampalo; è un'immagine a forma di segnalibro di 5,27 per 18,64 centimetri a 150 dpi e pesa 144 Kb.

segnalibro

 

Torna alla pagina Autore