Lorenzo Barone Web Site


Vai ai contenuti

Trova i tuoi avi emigrati in America

Sancataldesi

Alla fine del 1800 e nei primi anni del 1900, la fame attanagliava i nostri concittadini sancataldesi che, vista la situazione della nostra Cittą, della Sicilia e dell'Italia in generale, in massa, per cercare di dare un avvenire ai loro figli, partirono per le Americhe (Canada, Venezuela, Argentina, Nuova York e altri stati americani nei dintorni).
Una buona percentuale di loro, riuscģ a realizzarsi, mentre altri fecero fortuna, lavorando dapprima come garzoni, e poi mettendosi in proprio in attivitą commerciali legali e non. D'altronde la cinematografia anche attuale č piena di cognomi siculo-americani, senza dimenticare che nella seconda guerra mondiale, per lo sbarco degli americani in sicilia, i battaglioni erano composti prevalentemente da figli di siciliani che data la conoscenza del dialetto, erano i prescelti per lo scopo.
Alla Casa di Riposo, ho conosciuto la sig.ina Graziella Calą, morta nel 2004 che, dopo 81 anni, aspettava ancora i genitori che, "provvisoriamente" l'avevano lasciata presso l'Istituto quando aveva 8 mesi di etą, e appena sbarcati in America e trovato un lavoro, sarebbero venuti a riprenderla. Cosa che non č mai avvenuta. Praticamente non ha mai conosciuto i suoi genitori.
Se volete conoscere tutti i sancataldesi che sbarcarono nei primi del novecento in America, clicca sulla foto grande in alto, che ti porterą al sito pił famoso di riferimento, dove potrai conoscere la data, il nome della nave e i dati di tutti quelli che sbarcarono a New York.

Home Page | San Cataldo | Sancataldesi | Sport Cittadino | Anni 70/80 | Casa di Ospitalitą | Book Fotografico | Varie ed Eventuali | Lascia un Commento | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu