Scheda progetto 1.5

Tutela delle Risorse Naturali

Rif. asse POR: 1

 

 

Emendamento:

Nei confronti delle risorse naturali, la Comunità Montana ritiene che per "tutela" si debba garantire non la particolarità naturale o naturalistica in sé, ma la rinnovabilità nel tempo, cosa che consente ad un particolare "bene" naturale di divenire "risorsa". La "risorsa naturale" va dunque non "congelata", ma utilizzata – in quanto risorsa – con oculatezza e prudenza e nell’intento di trasmetterla alle generazioni future.

Obiettivo:

Nel rispetto dei vincoli imposti sulle risorse naturali individuate nel territorio della Comunità Montana del Fortore Molisano dalle Amministrazioni superiori, l’obiettivo è quello di ottenerne un vantaggio mediante l’uso razionale e compatibile.

Modalità operative:

Dovendo necessariamente distinguere tra Risorse Naturali e Risorse Naturali Antropiche, le modalità operative dovranno essere distinte.

Risorse Naturali – sono particolari condizioni di carattere assolutamente naturale (es.: il S.I.C. calanchi del Tappino) in cui le possibilità operative devono essere limitate ad un controllo puntuale del mantenimento del bene, perché nessuna attività possa metterlo a rischio. Interventi vanno previsti nel contorno del bene, perché altri fattori naturali (vegetazione, erosione, fattori zoologici…) non depauperino le caratteristiche del bene.

Risorse Naturali Antropiche – sono condizioni ambientali particolari create ormai storicamente, cioè consolidate, da particolari attività antropiche (es.: la risorsa paesaggio agricolo-pascolivo o il S.I.C. Lago di Occhito); in tali casi tutela della risorsa diviene sinonimo di "reintegrazione", con interventi specifici rivolti alla ricostruzione del bene in sé e del suo contorno, con interventi rivolti alla manutenzione del sistema completo (in quanto realizzazione antropica), interventi di riduzione degli impatti, consolidamenti. Va inoltre considerato come spesso sui sistemi naturali-antropici si insediano risorse di altro tipo, come ad esempio faune e flore peculiari che trovano in un ambiente "costruito", derivato cioè da trasformazioni ad opera dell’uomo, il proprio habitat ideale.

La Comunità Montana potrà quindi provvedere:


Finanziamenti

 P.O.R. Molise