Le Fate

                                                  Alte circa una spanna,hanno le sembianze di adolescenti di leggiadria bellezza,quasi sempre possiedono
                                                  variopinte ali di farfalla,una volta superata la loro naturale ritrosia,rivelano un carattere allegro e giocoso.
                                                  Amano la compagnia e sono curiose al punto di rischiare anche di trovarsi nei pasticci,adorano la musica,la danza,
                                                  il canto e sono attratte dalla magia.
                                                  In ogni paese del mondo c'è un regno delle Fate,ma la più famosa delle isole magiche è senz'altro l'isola di Avalon.
                                                  Il Regno delle fate può svelarsi all'improvviso in qualsiasi luogo, luminoso e scintillante, e sparire con la stessa
                                                  rapidità,terrapieni, forti e colli antichi sono le altre dimore tradizionali delle Fate, e la parola gaelica
                                                  che indica le Fate è Sidhe, che significa popolo delle colline.
                                                  In Italia ci sono moltissimi posti dove abitano le fate
                                                  Numerosissime sono le località dedicate alle Fate , ricche dunque di leggende associate al luogo stesso,come valli,
                                                  monti, grotte, buche, massi, boschi, pozzi, torrenti, cascate, laghi e altri luoghi legati alle acque.
                                                  Anche in Val d'Aosta è presente una Dama Bianca, una bella ed amabile Fata benefica che appare con lunghe
                                                  vesti bianche nei prati, sulle alture, ai margini dei boschi.
                                                  In particolare, protegge gli abitanti del posto e se proprio non le è possibile evitare sventure o disgrazie, cerca di
                                                  avvisare pastori e paesani con lamenti e grida acuti e prolungati.
                                                  Altre dame bianche sono segnalate sul Monte Bianco, sul Monte Rosa e in varie altre località delle Alpi.
                                                  E a proposito di Alpi, non possiamo dimenticare che secondo una poetica leggenda Biellese le
                                                  magnifiche stelle alpine, che ostentano la loro fragile grazia sull'orlo di crepacci, ebbero origine dalle lacrime
                                                  di una Fata innamoratasi di un mortale.
                                                  Le Fate amano in modo particolare gli animali, e li usano spesso come esca per chiamare a se gli uomini.
                                                  Può succedere, per esempio, che uno splendido cervo dalle corna d'oro si faccia inseguire a lungo da un cacciatore,
                                                  che si troverà nel folto del bosco e vedrà apparire una dama bellissima.
                                                  Altre volte, invece, sarà un uccello tutto bianco, oppure una farfalla o addirittura un magnifico unicorno ad attirare
                                                  un uomo o una ragazza verso la signora della foresta che vuole incontrarli.
                                                  Servitori e amici delle fate, gli animali hanno con loro un legame profondo.

 

                                                                                            

                                                                                                 

                                                                                                   

                                                   Le Fate d'acqua

                                                  L'acqua, elemento di rigenerazione e purificazione, è alla base di moltissimi miti che la vedono quale protagonista
                                                  dell'origine della vita.
                                                  La stessa Afrodite,dea dell'amore e della bellezza affascinatrice,era nata dalla schiuma del mare, le sue sacerdotesse
                                                  ogni primavera, si bagnavano nel mare e ne riemergevano vergini, con il potere rigenerante e purificante dell'acqua.

                                                  L'Angelo guardiano di questo elemento e' GABRIELE. I segni zodiacali che gli appartengono sono: CANCRO,
                                                  SCORPIONE, PESCI.
                                                  Questa categoria di fate comprende non solo le fate acquatiche, ma anche le sirene, le ondine e le driadi.
                                                  Le fate dell'acqua sono di aspetto delicato, ma sono forse le più forti tra le fate,e più belle tra le fate degli elementi.
                                                  Le fate acquatiche sono quelle che conoscono i segreti dell'inconscio umano e sono capaci di entrare dentro la mente
                                                  degli uomini, leggendone i pensieri,proteggono la vita e le persone dotate di poteri esoterici.

                                                                                                  

                                                                                                   

                                                                                                  

                                                                                                     

                                                   Le Fate d'aria

                                                  Tutte le Fate che  caratterizzano questo elemento posseggono le ali, il loro compito è il più svariato dal produrre la
                                                  più dolce brezza al più violento uragano.
                                                  Spesso prendono le sembianze degli uccelli, o delle farfalle,le Fate dell'aria sono le più evolute tutte le altre, perché
                                                  in esse si possono trovare i quattro elementi: Le ali, simbolo dell'aria; le gambe della terra; lo scintillio del fuoco
                                                  ed infine la fluttuarità, simbolo dell'acqua .
                                                  Sono molto attratte dalle persone creative e molte volte regalano a loro l'ispirazione,le più importanti Fate dell'aria:
                                                  Slyphs, Elfi Grigi, Comeles

                                                  L'Angelo guardiano di questo elemento e' RAFFAELE. I segni sono GEMELLI, BILANCIA ed ACQUARIO.
                                                  Le Fate dell'aria sono le più eteree di tutte,esse proteggono il libero pensiero, l'intelligenza e l'individualità'.
                                                  Sono fate che viaggiano molto, curiose e molto amichevoli,sono le fate protettrici dei bambini e quelle che più
                                                  amano aiutare le persone in difficoltà.
                                                  Si muovono sospinte dai venti, come cristalli di neve... Spesso collaborano con le fate dell'acqua, a cui sono legate
                                                  profondamente.
 

                                                                                                

 

                                                                                                  

                                                                                                                         
                                              
  Le Fate di fuoco

                                                  Le Fate del fuoco sono mutevoli di natura, e possono diventare veramente ostili quando vengono offese,abitano
                                                  dentro ad un fuoco, una scintilla, un lampo anche nell'elettricità statica dei vestiti.
                                                  Le più forti ed energetiche creature di tutti e quattro gli elementi sono le FIAMMELLE, appartenenti, naturalmente,
                                                  agli spiriti del fuoco.
                                                  Senza di loro, il fuoco non potrebbe esistere, è il loro intervento che da origine a quella piccola scintilla che diventerà
                                                  poi il fuoco.

                                                  L'Angelo guardiano e' MICHELE. I segni di questo elemento sono l'ARIETE, il LEONE e il SAGITTARIO.
                                                  Le Fate del Fuoco sono creature particolari :esse vivono nei pressi di fonti di calore,dalla luce di una candela sino
                                                  al più attivo dei vulcani.
                                                  Queste fate si manifestano attraverso la LUCE,sono dette infatti, FATE SPLENDENTI,esse proteggono le passioni,
                                                  gli amori intensi e la voglia di vivere

                                                                                     
 
 

                                                                                                       

                                                  Le Fate di terra

                                                  Le fate della Terra sono la forza e la natura,risiedono tra le rocce, in caverne o nella profondità del terreno.
                                                  Le fate del terreno lavorano per mantenerne la struttura fisica,la loro correlazione al terreno e ai suoi metalli
                                                  fa si che questi esseri fatati regalino oro o altri metalli preziosi agli umani.

                                                  L'Angelo guardiano e' AURIEL.I segni appartenenti a questo elemento sono: TORO, VERGINE, CAPRICORNO.
                                                  Le fate della terra sono le più varie perché comprendono le fate degli alberi, dei fiori, delle rocce e delle caverne,
                                                  difficilmente lasciano i propri territori, conducono una vita stanziale.
                                                  Esse proteggono la fertilità e la famiglia.
                                                                                                  

                                                                                   

 

                                                                                                  

                                                  Gli anelli delle Fate

                                                  Da molto tempo si dice che il popolo delle fate,lasci tracce delle loro baldorie notturne.
                                                  Secondo gli Inglesi,quando le fate danzano sotto le stelle,il mattino dopo il luogo rimarrà contrassegnato
                                                  da un cerchio verde vivo,di erba calpestata,l'<<anello delle fate>>.
                                                  Un desiderio espresso sotto la Luna piena,stando al centro di un anello delle fate,si avvera di sicuro.
                                                  Bisogna fare attenzione però a saltare in un anello delle fate,mentre loro se la stanno ancora passando!
                                                  Qualsiasi essere umano lo faccia,rimarrà preso dalla danza,sino allo svenimento,l'unica possibilità di
                                                  salvarsi,è essere salvati da un amico,che tenendo un piede fuori dal cerchio,riesca a trascinarvi fuori.
                                                  Alcuni anelli di erba scolorita,esistono veramente in Europa e nell'America Settentrionale e spesso
                                                  compaiono dopo una forte pioggia.
                                                  Il loro diametro può variare da pochi centimetri a oltre sessanta metri,gli scienziati insistono però che
                                                  non sono affatto opera delle fate,ma sono provocati da una specie di funghi,i Basidomicetes.


                                                                                                      

                                                                                                           

                                                                         

                                                                                                      

                                                                                                                               

 

                                                                                                                                

                                                    

                                                                                                                                  

                                                                                                                                Pagina iniziale

 

Nuova pagina 1