AZZARDO: dal latino azardum, dal volgare arabo SAR o ZAR dado e con l'articolo si trasforma in ALSAHR, il dado da giocare; il dado come il SAHARA, cioè,  splendente e bianco; come dire che attraversare il Sahara è una prova rischiosa.

Perché rischio tutto?”

il test

Il problema è poco evidenziato ma molto diffuso tra la popolazione italiana.

Indotta da programmi televisivi, mascherata da innocente previsione, si tende a far passare la “scommessa” come un antidoto alla sete di valori, alla voglia di riscatto utilizzando una scorciatoia.

Risultati: 

famiglie che perdono la serenità

disperazione,

ciclicità dell'umore,

figli che vengono avviati al lavoro prima della conclusione degli studi,

vita di coppia compromessa,

esclusione e allontanamento sociale della famiglia,

convinzione totale nel "pensiero magico",

altre forme di dipendenza 

pensieri relativi al suicidio

 

Cosa fa lo Stato : 14 estrazioni settimanali , incremento della pubblicità a GIOCARE.

Cosa dovrebbe fare: favorire l'informazione rispetto ai comportamenti compulsivi, come malattia vera e propria e disincentivare il gioco.

Il danno sociale è maggiore delle entrate fiscali relative.

L'azzardo è : casinò, superenalotto, slot-machine, gratta e vinci, lotterie e tutto ciò che implica aleatorietà ovvero possibilità di nessun controllo della realtà.

Chi colpisce: tra il 2 e 3% della popolazione che gioca anche saltuariamente.

Cosa c’è dietro questa voglia di giocare e non fermarsi?

Stiamo cercando di far emergere questo problema perché si può e si deve fare qualcosa.

COMPULSIVITA' DA GIOCO : malattia contemplata dal DMS IV.

In Italia si spendono pro capite per il gioco d'azzardo 271 euro contro i 230 della Spagna e i 151 della Gran Bretagna.

Chi è interessato ad avere ulteriori informazioni (giocatori, familiari, amici), può mandare una e-mail a: dario.angelini@inwind.it

o telefonare direttamente al 338 2132726.

 

 

 

"Quando si parte il gioco della zara

colui che perde si rimane dolente

ripetendo le volte e tristo impara" 

Dante 6° Canto Purgatorio

 

indietro

  • Responsabile del sito : Dario Angelini.

  • Tariffe conformi al tariffario nazionale dell' Ordine degli Psicologi.

  • Sito rivolto ad utenti generici e pazienti.

  • Richiesto parere di conformità all'Ordine degli Psicologi del Lazio

  • Questo sito non offre un servizio di consulenza psicologica online.