IMPRESE AVIATORIE ITALIANE 1933 - 1939


ANNO 1933


1░ luglio-12 agosto: 24 idrovolanti SM 55 X, al comando di Italo Balbo, effettuano la doppia trasvolata dell'Atlantico sulla rotta dell'America del Nord.

28 agosto-31 agosto: Giro Aereo d'Italia sul circuito Porto Corsini-Recanati di 327,676 chilometri; vince Pietro Scapinelli su idrovolante MC 72 alla media di 619,374 km/h.

26 settembre: sul tragitto Roma-Bucarest, Osvaldo Baldi e Giovanni Buffa vincono la Coppa Bibescu volando su CR 30 alla velocitÓ media di 356 km/h.

2 ottobre: Zappetta e Curti su Nuvoloni N 5 conquistano il primato internazionale di altezza per aeroplani leggeri biposto di peso inferiore a 280 chilogrammi, volando a quota 6.475 metri.

8 ottobre: Guglielmo Cassinelli su idrovolante MC 72 conquista il primato internazionale di velocitÓ assoluta sui 100 chilometri nel tragitto Pesaro-Falconara Marittima: 629,370 km/h.

6 novembre: Furio Niclot Doglio, sull'idrovolante CNA Eta, stabilisce il primato internazionale di altezza per idrovolanti leggeri monoposto arrivando a 8.411 metri di quota.

2 dicembre: Zappetta e Ragusa su Nuvoloni N 5 conquistano il primato internazionale di altezza per aeroplani leggeri biposto di peso inferiore a 280 chilogrammi a 6.951 metri.

24 dicembre: Furio Niclot Doglio su CNA Eta stabilisce il primato internazionale di altezza per aeroplani leggeri monoposto di peso inferiore a 350 chilogrammi: 10.008 metri.

ANNO 1934

27 gennaio-29 gennaio: Crociera di quattro SM 71, pilotati da Lombardi, Mazzotti, Giuliani e Battaglia, sulla rotta Roma-Fortaleza (in Brasile) di 7.896 chilometri percorsi in 40 ore e 47 minuti.

11 aprile: primato internazionale di altezza: Renato Donati su CA 113 S tocca i 14.433 metri a Montecelio.

9 maggio-30 maggio: crociera aerea Torino-Palestina-Irak-Egitto-Tunisia-Torino di due BA 39, pilotati da Folonari e Malinverni.

12 maggio: il primato internazionale di altezza per aeroplani con 2.000 chilogrammi di carico Ŕ ottenuto da Di Mauro e Olivari su SM 72 a 8.438 metri.

12 maggio-22 maggio: Foglia su De Havilland "Puss Moth" arriva primo sul 1░ Circuito delle Palme percorrendo 1.465 chilomteri in 14 ore, 58 minuti e 27 secondi, battendo gli altri 17 partecipanti.

15 giugno: Angelo Trivegna e Augusto Corompai su SM 72 stabiliscono il primato internazionale di altezza per aeroplani con 5.000 chilogrammi di carico a quota 6.272 metri.

8 luglio-11 agosto: crociera della Fiera del Levante sulla rotta Bari-Caucaso e ritorno, di 14.000 chilometri: Stellingwerf e Zappetta su BA 39

20 luglio-10 settembre: crociera Italia-Siberia e ritorno sulla rotta Roma-Irkutsk-Roma di 17.000 chilometri; pilota Vittorio Beonio Brocchieri su CA 100.

18 ottobre-19 ottobre: Stoppani, Corrado e Suriano, su CZ 501, acquisiscono il primato internazionale di distanza in linea retta per idrovolanti sulla rotta Monfalcone-Massaua di 4.122 chilometri.

23 ottobre: Francesco Agello su MC 72 stabilisce il primato internazionale assoluto di velocitÓ per idrovolanti a Desenzano sul Garda: 709,305 km/h; il primato resta imbattuto ancora oggi!


ANNO 1935

16 febbraio: Bedendo e Stenico su Nuvoloni N 5 RR conquistano il primato internazionale di velocitÓ sui 100 e 500 chilometri per aeroplani leggeri biposto di peso inferiore a 280 chilogrammi: 222,578 km/h e 213,676 km/h.

28 maggio-31 maggio: Giorgio Parodi su Miles "Falcon" vince sul circuito di 4.575 chilometri del I░ Avioraduno Sahariano battendo altri 20 concorrenti.

16 luglio-17 luglio: Stoppani, Babbi e Suriano, su CZ 501, conquistano il primato internazionale di distanza in linea retta per idrovolanti sulla rotta Monfalcone-Berbera di 4.924 chilometri.

24 agosto-30 agosto: Avioraduno del Littorio: sul circuito in quattro tappe per complessivi 2.929 chilometri, Furio Niclot Doglio su BA 33 batte altri 63 partecipanti.

24 settembre: Biseo, Castellani e Gadda, su SM 79, ottengono il primato internazionale di velocitÓ sui 2.000 chilometri per aeroplani con 2.000 chilogrammi di carico: 380,953 km/h.

ANNO 1936

16 marzo: Chiesa e Rossetti su CNA Eta stabiliscono il primato internazionale di velocitÓ su 100 chilometri per idrovolanti leggeri di peso inferiore a 680 chologrammi, sulla rotta Fiumicino-Anzio: 197,672 km/h.

24 aprile-1░ maggio: II░ Avioraduno Sahariano: sul circuito di 2.661 chilometri vince Gori Castellani col SAIMAN C 4 su altri 13 concorrenti.

7 luglio: primato internazionale di velocitÓ su 1.000 e 2.000 chilometri per idrovolanti con 2.000 chilogrammi di carico ottenuto da Stoppani, Novelli, Visentin e Luzzatto con CZ 506 sulla rotta Orbetello-Fiumicino-Livorno-Orbetello: 313,261 km/h e 307,311 km/h.

17 luglio: Zappetta e Stellingwerf su Nardi FN 305 stabiliscono il primato internazionale di velocitÓ sui 1.000 chilometri per aeroplani leggeri biposto di peso inferiore a 560 chilogrammi: 310,999 km/h.

29 settembre: Stoppani, Baldini e Rondioli su CZ 506 ottengono il primato internazionale di altezza per idrovolanti con 2.000 chilogrammi di carico; a Monfalcone raggiungono quota 7.831 metri.

1░ dicembre: Stoppani, Baldini e Rondioli su CZ 506 ottengono il primato internazionale di altezza per idrovolanti con 5.000 chilogrammi di carico; a Monfalcone raggiungono quota 6.727 metri.

ANNO 1937

1░ aprile: Furio Niclot Doglio su BA 88 conquista il primato internazionale di velocitÓ sui 100 chilometri: 517,836 km/h.

10 aprile: Furio Niclot Doglio, sempre su BA 88, conquista il primato internazionale di velocitÓ sui 1.000 chilometri: 475,548 km/h.

15 aprile: primato internazionale di altezza per velivoli anfibi: Burei e Rossaldi su MC 94 arrivano a quota 6.432 metri.

7 maggio: primato internazionale assoluto di altezza ottenuto da Mario Pezzi su CA 161: a Guidonia raggiunge i 15.665 metri.

8 luglio: Biseo, Gadda e Bruno Mussolini su SM 79 stabiliscono il primato internazionale di velocitÓ su 1.000 chilometri con 2.000 chilogrammi di carico sulla rotta Fiumicino-Antignano-Ansedonia-Fiumicino: 423,618 km/h.

20 agosto-22 agosto: Cupini e Paradisi vincono la corsa Istres-Damasco-Parigi; con il loro SM 79 C percorrono 6.190 chilometri in 17 ore, 32 minuti e 43 secondi alla media di 352,789 km/h.

23 agosto-29 agosto: durante l'Avioraduno del Littorio di Rimini, su un circuito in tre tappe per 1.940 chilometri totali, Giorgio Parodi su Percival "Vega Gull" batte altri 75 concorrenti.

2 novembre: primato internazionale di altezza per idrovolanti con 5.000 chilogrammi di carico: Stoppani e Di Mauro su CZ 506 B raggiungono quota 8.951 metri.

12 novembre: primato internazionale di altezza per idrovolanti con 2.000 chilogrammi di carico: Stoppani e Di Mauro su CZ 506 B arrivano a 9.190 metri di quota.

30 novembre: primato internazionale di velocitÓ sui 1.000 chilometri con 5.000 chilogrammi di carico ottenuto da Lucchini e Tivegna su SM 79: 401,965 km/h.

9 dicembre: Furio Niclot Doglio su BA 88 conquista il primato internazionale di velocitÓ su 1.000 chilometri con 1.000 chilogrammi di carico: 524, 185 km/h.

28 dicembre-29 dicembre: crociera Spagna-Brasile sulla rotta Cadice-Caravelas di 7.013 chilometri senza scalo; Stoppani, Comani, Jaria e Pogliani su CZ 506 ottengono il primato di distanza per idrovolanti.

ANNO 1938

24 gennaio-25 gennaio: crociera Roma-Dakar-Rio de Janeiro; tre SM 79 T della Squadriglia "Sorci Verdi" con equipaggi Biseo e Paradisi, Moscatelli e Castellani, Bruno Mussolini e Mancinelli, percorrono 9.850 chilometri in 24 ore e 22 minuti alla media di 406 km/h.

18 febbraio-27 febbraio: III░ Avioraduno Sahariano; 3.530 chilometri dei quali 430 di corsa; vince Ivo de Wittenbeschi su CA 310 battendo altri 22  partecipanti.

24 febbraio: Bacula e De Ambrosis su SM 79 ottengono il primato di velocitÓ su 1.000 chilometri con 2.000 chilogrammi di carico: 448,095 km/h.

20 marzo-26 marzo: Tonini, Klinger, Fertonani e Grillo su CZ 506 C effettuano un volo sperimentale Italia-Brasile-Argentina sulla rotta Cagliari-Bathurst-Bahýa-Buenos Aires.

22 ottobre: Pezzi su CA 161 Bis ottiene il primato internazionale assoluto di altezza a quota 17.083 metri partendo da Guidonia.

4 dicembre: Tondi e Pontonutti su SM 79 conquistano il primato internazionale di velocitÓ su 1.000 e 2.000 chilometri con 2.000 chilogrammi di carico: 472,825 km/h e 468,811 km/h.

ANNO 1939

9 gennaio: Prota e Bertocco su SM 75 ottengono il primato internazionale di velocitÓ su 1.000 e 2.000 chilometri con 10.000 chilogrammi di carico: 333,209 km/h e 330,972 km/h.

5 marzo-6 marzo: primato internazionale di distanza per aeroplani leggeri di I^ categoria biposto; Bonzi e Zappetta su Nardi FN 305 vincono la Targa "Popolo d'Italia" sulla rotta Roma-Addis Abeba di 4.800 chilometri.

5 marzo-13 marzo: IV░ Avioraduno Sahariano; Crocco e Fioravanti su CA 309 battono 20 equipaggi concorrenti.

6 marzo-7 marzo: Lualdi, Mazzotti, Valenti e Pinna vincono la corsa Roma-Addis Abeba volando su BR 20 L per 11 ore e 25 minuti alla media di 404 km/h.

30 luglio-1░ agosto: Tondi, Dagasso, Vignoli e Stigliano su SM 82 PD stabiliscono il primato internazionale di distanza e di durata; il percorso Ŕ Fiumicino-Ascea-Portoferraio per 10 volte, Fiumicino-Milazzo-Zoppolo per 2 volte e Fiumicino-Guidonia-Montemario per 9 volte; sono in tutto 12.935,77 chilometri percorsi in 57 ore e 32 minuti alla media di 226,192 km/h.

27 agosto: primato di velocitÓ su 100 chilometri per monoposto leggeri di I^ categoria; Giorgio Parodi su Ambrosini S 7 percorre la rotta Fiumicino-Torvaianica-Anzio alla media di 392,584 km/h.

25 settembre: Di Mauro stabilisce il primato internazionale di altezza per idrovolanti su CA 161 Bis, decollando da Vigna di Valle e toccando 13.554 metri di quota.