ARCHITETTURA EOLIANA

Si programma un'uscita per le vie del paese al fine di osservarne direttamente le costruzioni. Ci si ferma poi davanti al palazzo del municipio (un tempo sede di un monastero) cui affiancata la chiesa, oggi ristrutturata, di S. Antonio. I ragazzi, gi preventivamente avvertiti, preparano la loro" attrezzatura "per effettuare un disegno dal vero.

P.S.
Veniamo scambiati per dimostranti e guardati con sospetto!

campanile
campanile
prospetto chiesa

 

prospetto
prospetto municipio

 

La lezione successiva gli alunni vengono suddivisi in gruppi per osservare delle cartoline.

Osserva la cartolina insieme ai tuo compagni di gruppo e fate una descrizione che evidenzi le caratteristiche della costruzione; successivamente confrontate il vostro lavoro con quello degli altri gruppi. Infine ciascuno la rappresenti con un disegno.

                 

DESCRIZIONE n1

Dalla cartolina possiamo notare che il tetto piatto, con degli smerli, le finestre sono rettangolari, invece le porte hanno delle cornici. Ci sono dei pilastri che sono a cilindro. Fuori c' un terrazzo, c' un "bisuolo" rotondo dove ci sono sedute delle persone; dietro la casa s'intravede una piccola casetta. Nel terrazzo, come tettoia, ci sono delle travi di legno; sullo sfondo vediamo a destra una montagna e a sinistra degli alberi con una piccola casetta e poi il cielo. Davanti alla casa ci sono delle piante ed un piccolo alberello. La forma della casa rettangolare. La casa raffigurata nella cartolina in stile eoliano ed molto bella.

DESCRIZIONE n2

La casa che vediamo risale a molto tempo fa.Si notano dei buchi riportati sulla facciata. Sul bordo della facciata c' dipinta una cornice con dei rombi blu e due strisce gialle. La porta vecchi ed fatta di legno che col passare del tempo si consumato.La casa abbandonata e si capisce dalla desolazione che c' intorno; di forma rettangolare e davanti ha un terrazzo affacciato sul mare e un sedile in muratura. La casa attorniata da erba molto alta e da fiorellini gialli. Questo un posto di mare che si trova sullo sfondo insieme all'isoletta di Panarea. Questo rudere si trova sulla pi grande e pi bella delle sette isole Eolie ed Lipari.

DESCRIZIONE n3

In questa cartolina notiamo che c' una casa a forma di parallelepipedo, con sopra un terrazzo e accanto un piccolo pianerottolo. Una facciata della casa di colore rosa, con davanti una tettoia fatta di canne che poggia su due colonne. Sporgendosi un poco verso il muro si vede il mare. Vicino al muretto c' un cancelletto che porta alla fine della spiaggia. Strada facendo si nota anche che c' un cespuglio di buganvillea e altre case. Da un lato della casa c' un terrazzo. Sulla destra c' un arco bianco, mentre sulla sinistra un sedile in muratura.

DESCRIZIONE n 4

Nella cartolina vediamo delle case in stile eoliano e una abbandonata. Le case in stile eoliano sono fatte da travi, archi, disegni e nel terrazzo si trovano delle colonne; scendendo le scale si trova un piccolo forno a forma di cupola.Intorno le case sono circondate da uno stupendo verde; davanti si vede uno splendido mare e degli scogli fatti di lava. Questo luogo si trova in un posto di mare. In fondo al paesaggio si vede un grande vulcano.

Dalla lettura delle diverse descrizioni emerso che le case osservate hanno alcuni elementi in comune:

Conclusione:

questi sono gli elementi architettonici dello stile eoliano.

 

LINEA DEL TEMPO

5000 a.C. 580 a.C. 200 a.C. 838 d.C. 1500 1700 1800 1900 2000
Primi abitanti ( ossidiana, allume) Greci (cupole come la tholos di S. Calogero) Romani (archi e colonne) Arabi (forme cubiche con tetto piano e riaffermarsi della cupola) Centri abitati lontani dal mare per sfuggire agli attacchi dei pirati) Case anche Vicino al mare per Commerciare. Si affermano abbellimenti di cornici e pizzi Abbandono delle isole per emigrare Boom Turistico: L'abitazione del turista Non Sempre Rispetta la Tradizione (alberghi, residence) Centro urbano simile a quello di altri paesi (palazzine)
?

Leggi la linea del tempo relativa alla STORIA della CASA EOLIANA e ricava le informazioni richieste.

Origine della forma a cupola =

Origine degli archi =

Origine dei loggiati (serie di colonne con copertura) =

Origine della forma cubica con tetto piano =

Periodo in cui le abitazioni si abbelliscono di pizzi e cornici =

 

Osserviamo insieme alcune cartoline di diversa provenienza.

BIZERTE(TUNISIA)

Forma cubica

Tetto piano

Colori chiari

CADICE(SPAGNA)

Tetto piano

Loggiati

Archi

Solo due piani

CONIL DE LA FRONTERA
(SPAGNA_ANDALUCIA)

Forma cubica

Tetto piano

Colori chiari

Cupola

Come avrai notato, molti elementi architettonici sono simili. Osservando la cartina geografica scoprirai che si tratta di posti affacciati tutti sullo stesso mare. Quale? Siamo quindi nella zona temperata. Qual il clima di questa regione geografica?

Conclusione:

Questi elementi sono tipici dell'architettura mediterranea.

Questionario

A cosa serve il tetto piano, tipico delle costruzioni mediterranee?

Quali differenze noti con gli edifici dell'Europa settentrionale che hai visto sul tuo libro di geografia?

Perch nel nord Europa il tetto delle case spiovente?

Cosa ti conferma la pianta di geranio, comunissima da noi, che vedi nella cartolina proveniente dalla Grecia?

La donna greca vestita di nero. Anche da noi al sud succede questo. In quale occasione?

Secondo te, ci possono essere stati contatti tra queste civilt?

 

Si conclude l'attivit con la costruzione di alcuni modellini utilizzando cartapesta, das, cartoncino, polistirolo, plastilina, pomice, sabbia, colla e tempere. Si fa preparare la cartapesta agli alunni in aula la quale, con un tocco di magia, diventa presto un laboratorio (ma i bidelli non sempre si rendono conto di questi giochi di prestigio)!!!

 

VISUALZZA SU UN DIAGRAMMA DI FLUSSO IL PROCEDIMENTO UTILIZZATO PER OTTENERE LA CARTAPESTA( NECESSARIA PER LA REALIZZAZIONE DI UN MODELLINO DI FORNO A LEGNA TIPICO DELLE NOSTRE ABITAZIONI RURALI ).

 

 

 

 

 

Torna all'indice