Si tratta di un progetto curriculare, ideato dalle insegnanti delle classi quinte del Circolo didattico di Lipari, nella convinzione della necessitą, ormai indiscutibile ed improcrastinabile, di sensibilizzare le giovani "leve" del futuro ai problemi ambientali. Si approfondirą la conoscenza dei beni presenti sul territorio dell'arcipelago delle Eolie, caratterizzato dallo spettacolare ed affascinante connubio, quasi antitetico, tra una natura ancora "selvaggia" e poco contaminata ( si pensi alla presenza di imprevedibili vulcani, di falesie a picco sul mare, orride e sublimi, di specie faunistiche rare e protette, di fondali marini sorprendenti, ecc.) ed una cultura profonda ed antichissima, che affonda le proprie radici nel periodo neolitico e continua poi con testimonianze ellenistiche, romane, saracene, normanne, ecc. Si proseguirą con l'analisi dei danni che l'uomo ha recato all'ambiente, muovendo sempre dal contesto territoriale di vita dei bambini, realtą a loro pił nota e verificabile, per allargare poi lo sguardo sul mondo. Si analizzeranno e discuteranno, infine, le soluzioni adottate dall'uomo ed ulteriori, possibili proposte.

Le verifiche verranno effettuate in itinere e alla conclusione delle varie attività didattiche attraverso questionari, relazioni, interrogazioni orali, schede mirate.

O.G.

Acquisire la consapevolezza che la tutela della natura equivale alla salvezza della vita dell'uomo sul pianeta.

OO.SS.

1) Conoscere l'ambiente in cui vive il bambino da diversi punti di vista (geografico, naturale, storico, architettonico);

2) Avere consapevolezza dell'estrema ricchezza naturale e culturale che il territorio delle Eolie offre;

3) Conoscere ed analizzare i principali danni che l'ambiente ha subito nel tempo e comprenderne le cause;

4) Conoscere ed analizzare possibili soluzioni "ecologiche".

 

 

Torna all'indice