Picture  Pagina 6
Picture
Picture
Picture
Picture

pachinoglobale.com

 Pachino Promontorio Storia  pagina 1  pagina 2  pagina3  Pagina 4  Pagina 5  Pagina 6  Pagina. 7
 

PASSARO SOLITARIO TU CHE CANTI

TU CHE INONDI LA TERRA DEI TUOI SUONI

FA’ CHE QUESTA  MIO AMORE ABBIA LODO

 SIC ET SIMPLICITER

PASSATO

Passato. Alle spalle una era una memoria che si consolida nel tempo storico a divenire come si formano quei mielosi nodi degli alberi di mandorle e che emettono quella sostanza trasparente appiccicosa. La nuova primavera alle porte e noi come al solito siamo eternamente impreparati ad affrontare la stagione.Consolidanti pensieri di fanciullo varcano la soglia della casa con quel fare di sussieguo che ti mette soggezione e felicità. Scambiata per sciocca ilarità paterna nel vedere si che fiore di figliolo veniva sù come un albero maestoso. Pensieri. Piccolezza e ilarità del tempo forse. Pensieri sospesi guardando dalla ringhiera di Torre Fano. Da  lì vedi il sogno. Vedi le lontane sponde di Siracusa e i’immenso mare in tutte le direzioni.L’immancable vento che ha modellato ogni cosa al suo volere sovrasta come sempre il luogo. E rare sono i momenti che anche a Torre Fano non tiri una brezza di vento. Località amena e solare. Punto strategico simbolico del Pachino promontorio. Come luogo fisico di centralità del promontorio in senso figurativo e simbolico.

 

 

 

 

Picture
 
 Pachino Promontorio Storia  pagina 1  pagina 2  pagina3  Pagina 4  Pagina 5  Pagina 6  Pagina. 7