home page

 

GRUPPO  SPORTIVO

DILETTANTISTICO

MOMBOCAR

 

 ð La Storia

 ð Gli atleti

 ð I Presidente

 ð Il Consiglio Direttivo

 

 

 

 

 LA STORIA

del

GRUPPO SPORTIVO DILETTANTISTICO MOMBOCAR

 

un sentito grazie a “Riso San Marco”

 

 

 

Il Gruppo Sportivo Dilettantistico MOMBOCAR nasce nella primavera del 1973 per iniziativa di 4 neo-podisti,  Luigi Alverà, i fratelli Giancarlo e Tiziano Fittà ed Ettore Ghezzer. I 4 soci fondatori avevano infatti partecipato alla fine del 1972 alle primissime non-competitive che si disputavano nel Veronese con le maglie del Gruppo marciatori Mondadori di Verona.

 

Al nuovo sodalizio fu immediatamente attribuito il nome di “Gruppo Sportivo Mombocar”, prendendo spunto dal nome del primo Sponsor, appunto la ditta Mombocar, una azienda di commercio all’ingrosso - ora cessata – di articoli farmaceutici. Quella ditta era appunto di proprietà di tre dei quattro amici fondatori del gruppo sportivo. Il nome della ditta in verità era stato assegnato dai precedenti proprietari, che avevano formato il nome della azienda con le iniziali dei loro cognomi: Monti, Bonazzi e Carattoni.

 

Fu subito evidente lo spirito che animava i componenti di quel primo direttivo. In primis, si adoperò per fondare con altri gruppi Podistici l’Unione Marciatori Veronesi, che da 25 anni promuove e coordina molte non-competitive della provincia di Verona. Nell’occasione furono affidati al G.S. Mombocar gli incarichi prestigiosi di Vice-Presidente e Segretario (Adriano Fittà e Eddo Foroni). Ben presto aderì alle manifestazioni organizzate dal Centro Sportivo Italiano e poco tempo dopo alle gare della Federazione (FIDAL).

 

Nel 1974 organizzò la prima Sgambada de San Giuseppe, manifestazione podistica agonistica e non, che attirò subito le grandi partecipazioni di massa e dei big dell’epoca, come Gianni Poli vincitore della Maratona di New York, l’olimpionico Gelindo Bordin, in beniamino di casa Loris Pimazzoni, il nazionale Mario Binato, la primatista nazionale dell’ora  Silvana Cruciata, la trentina Cristina Tomasini e tanti altri. Era il 19 marzo del 1974.  La partenza e l’arrivo furono fissate in Piazza Isolo.  Fu un successone, attirando agonisti e amatori, da una parte gli specialisti delle lunghe distanze dell’Atletica Leggera e dall’altra intere famiglie di sportivi desiderosi di trascorrere la Domenica mattina in mezzo al verde delle nostre Torricelle. Nel 1977 il gruppo ricevette il riconoscimento ufficiale dall’U.M.V. per il miglior oggetto artistico consegnato nell’anno ai partecipanti delle non-competitive di Verona. Il mini-trofeo era stato ideato dal socio Giancarlo Sempreboni.

 

Nel 1978 un nostro atleta, Giovanni Bussinello vinse alla grande un edizione della famosa Maratona in salita “Verona-Boscochiesanuova”.

 

Nel 1982 si spense una figura storica di questo club Bruno Maragnoli: un’anno solo prima, alla bellezza di 80 anni, concludeva l’ennesima - purtroppo per lui ultima - 100 km del Passatore.       

 

Dal 1978 per oltre 15 anni alcuni soci appassionati si sono susseguiti per redigere un notiziario sociale (per molti anni a diffusione esterna provinciale) dal titolo “L’Eco della Valanga”. Quel notiziario ora sta rivivendo una seconda “giovinezza” grazie al recupero e alla trasformazione in sito Internet voluto, realizzato e soprattutto ben curato da Pietro Zonzini.

 

Dal 1982 al 2000 il G.S. Mombocar ha pubblicato “TUTTATLETICA VERONA” un volume annuario di quasi 100 pagine contenente le classifiche delle principali manifestazioni agonistiche di Verona di quegli anni..

 

Dai primi del ’80 ha costituito tra le sue fila un servizio di segreteria, cronometraggio e d’arrivo anche con sofisticati programmi PC a disposizione delle più note manifestazioni locali (anche di interesse internazionale).

 

Dal 1980 organizza il GIRO DEL MOMBOCAR una gara in 5/6 tappe serali - oggi riservata solo ai suoi soci, con diverse formule (regolarità, in linea,  a cronometro, ad handicap, ecc.).

 

Per oltre un decennio, a cavallo del 1990, ha organizzato un’altra non-competitiva a Beccacivetta di Castel d’Azzano ed inoltre il “Santa Croce Grand Prix” un meeting su strada che ha attirato i migliori mezzofondisti nella sua gara più spettacolare “il Miglio sotto le stelle”, vinto più  volte dal primatista italiano Vittorio Fontanella e che ebbe uno starter di lusso nel keniano Wilfred Kirochi, vice-primatista olimpico dei 1.500. Lo stesso meeting ospitò nel 1993 anche il campionato Italiano di Sky roll.

 

Dal 1995 il Mombocar organizza la LUPATOTISSIMA a San Giovanni Lupatoto, una Festa di Spettacolo e Sport, che ha riproposto la Staffetta 24 x 1 ora, una manifestazione che i “cugini” del G.M. Mondadori hanno saputo far amare ai Veronesi con le oltre 15 edizioni organizzate tra gli anni ’70 e ’80.

 

Dal 1999 il Mombocar ha affiancato in contemporanea alla Sgambada de San Giuseppe l’organizzazione della MARATONINA CITTA’ DI VERONA, gara agonistica che si è subito imposta nel calendario italiano.

 

Nel 1998 il programma della Lupatotissima si è arricchito con l’introduzione di gare di Ultramaratone, che hanno portato nel tempo titoli e risultati di livello internazionale. La pista lupatotina di atletica ha avuto l’onore di ospitare due grossi risultati, ovvero il primato del mondo su pista della 100 km femminile (Norimi Sakurai - Giappone 7h 14:06 - 2003) e il primato del mondo assoluto (strada-pista) femminile della 24 ore (Edit Berces - Ungheria 250,106 km - 2002), ma anche quel grosso personaggio dell’Ultramareatona mondiale di tutti i tempi, il greco Yannis Kouros, primatista del mondo di tutte le distanze dalla 24ore ed oltre. Nel 1999 la Lupatotissima ha ospitato il Camp. Europeo di 24 ore, nel 2001 il Campionato Mondiale della stessa specialità, nel 2003 il festeggiamento internazionale dei 25 anni del primato del mondo della 100 km dello scozzese Donald Ritchie, voluto dalla IAU (l’organo internazionale che coordina questo settore all’interno della IAAF) e nel 2006 il Campionato Europeo della 24ore.

 

            Non è finita la storia della Lupatotissima: dal 2003 è nata anche la Staffetta della Speranza, rivolta al mondo della Scuola e della solidarietà: fare promozione di sport e di atletica, ma anche e soprattutto sensibilizzare i ragazzi di queste Scuole  nei confronti di altri giovani che hanno invece problemi di salute e malattie.  Da molti anni questo Gruppo Sportivo è vicino alle attività di ricerca e sostegno legate alla Fibrosi Cistica e attualmente coopera con l’Associazione Alba, guidata da Piero Armani.

 

Dal 2008 il GSD Mombocar ha voluto iniziare un’altra importante pagina della storia del podismo veronese, ma anche mondiale: il PALIO DEL DRAPPO VERDE DI VERONA, una gara podistica storica per la città di Verona, citata da Dante Alighieri nella Divina Commedia, nata nel 1208 e che gli statistici internazionali hanno definito la più vecchia al mondo con 590 edizioni circa stimate disputatesi fino al 1900; nel 2008 abbiamo voluto infatti ripristinare questa antica corsa, in occasione del suo Ottavo Centenario dalla nascita. La gara è stata ancora trainante per il circuito VERONA CON LA CORSA, del quale siamo stati fondatori nel 2003. Dal 2009, al fianco degli adulti, abbiamo iniziato a dare spazio ai giovanissimi, introducendo il PICCOLO PALIO, dedicato agli alunni e studenti delle Elementari e Medie inferiori.

 

Ma questa è storia dei giorni d’oggi. 

 

Le attività del G.S.D. Mombocar sono state supportate per oltre 20 anni (fino al 2009) da una grossa realtà economica, “AUTOMATIC DORANDO poi diventata GRUPPO ARGENTA”. Continua invece la grande collaborazione con la Riseria Cremonesi e i marchi “RISO SAN MARCO” e “SELEZIONE EGIDIO CREMONESI” che si sta avvicinando ai 20 anni. Non possiamo non ringraziare numerose altre aziende che collaborano nei nostri eventi, da circa 20 anni, come Salumificio Serafini e Pastificio Tonon. Il Gruppo conta oltre 150 Soci e frequenta le attività proposte dalla Fidal, dal C.S.I. dalla I.U.T.A. dalla FIASP e dall’U.M.V.

 

 

 

GLI ATLETI del GRUPPO SPORTIVO DILETTANTISTICO MOMBOCAR

 

Il G.S. Mombocar  ha avuto l’onore di vantare tra le sua fila grossi personaggi dello Sport dirigenziale Veronese (citiamo i Presidenti Alessandro Pimazzoni, Tiziano Fittà, Enzo Tubini, Franco Annechini e Luigino Dal Bosco) e così pure grandi atleti.

 

Tra questi grandi atleti, che hanno nobilitato lo Sport Veronese, cominciamo da un pioniere della corsa, quel Bruno Maragnolli spentosi nel 1983 ad 81 anni, un solo anno dopo aver concluso l’ennesima 100 km del Passatore della sua vita podistica: un esempio di longevità sportiva, di integrità morale, di signorilità e di modestia.

 

Il 1978 un altro atleta mombocarino, Giovanni Bussinello vince un’edizione della storica maratona in salita Verona-Bosco.

 

Tra i suoi giovani citiamo il triathleta Zeno Sempreboni campione italiano allievi e tra i veterani dell’atletica il mai domo Annibale Albiero, campione internazionale nelle gare del circuito riservato alle forze dell’ordine.

 

Dal 1995 il Mombocar è entrato nel mondo dell’Ultramaratona e tramite il suo segretario Scevaroli collabora alla nascita dell’Associazione nazionale IUTA che coordina in Italia  per conto della Federazione Italiana di Atletica Leggera le gare di lunghissima distanza, quelle cioè superiori alla maratona.

Questa premessa è importante per presentare un grosso personaggio dell’Atletica mondiale, nata in casa Mombocar, quella Rosanna Pellizzari vincitrice per due volte consecutive della Marathon des Sables, la corsa forse più massacrante del mondo: una settimana di gare per oltre 220 km nel deserto del Marocco con temperature a volte superiori ai 40°. La Pellizzari soprannominata Regina delle sabbie ha vinto anche per due volte la Desert Marathon della Libia e ha indossato la maglia azzurra della nazionale al Campionato del mondo di 100 km nel 1999. Proprio in questa occasione in Francia conseguì con il 2° piazzamento tra le italiane in gara l’allora 3^ miglior prestazione di tutti i tempi sulla distanza con 8h 54’13”. Ricordiamo inoltre gli eccezionali piazzamenti nella 100 km del Passatore 1996-97-98 (dove si piazzò rispettivamente 2^-2^-3^ italiana)

 

 

 

 

I PRESIDENTI del  GRUPPO SPORTIVO DILETTANTISTICO MOMBOCAR

 

 

ALESSANDRO PIMAZZONI    2 anni        (dal 1974 al 1975 compresi)

TIZIANO FITTA’                       5 anni        (dal 1976 al 1980 compresi)

ENZO TUBINI                            2 anni        (dal 1981 al 1982 compresi)

TIZIANO FITTA’                       1 anni        (nel 1983)

FRANCO ANNECHINI             8 anni        (dal 1984 al 1991 compresi)

LUIGINO DAL BOSCO             14 anni      (dal 1992 al 2005 compresi)

ETTORE ROSSI                         6 anni        (dal 2006 al 2011 compresi)

PIETRO ZONZINI                      2 anni        (dal 2012  ad oggi)

 

 

 

 

 

 

CONSIGLIO DIRETTIVO 2012-2013

 

ZONZINI PIETRO

PRESIDENTE

TIZIANI ORFEO

VICE-PRESIDENTE

SCEVAROLI STEFANO

SEGRETARIO

BASSANI VITTORIA

Segreteria

ERBOGASTO SALVATORE

Settore Agonistico

FANTATO RENATO

Cassiere e Magazzino

FRACCAROLLI TIZIANO

VICE-PRESIDENTE

MALUSA DANIELA

Settore Agonistico

MICHELONE MAURO

Redazione ed invio elettronico Circolari

PAGAN EMANUELA

Consigliere

RIGHETTO ANTONELLA

Magazzino abbigliamento

SCALZOTTO BRUNO

Resp. Tesseramento e Corrispondenza con i Soci

VIVIANI FRANCO

1° Giovedì sera del mese

 

BARRETTA DOMENICO

Direttore di gara del Palio di Verona

MAGNABOSCO STEFANO

Direttore di gara del Palio di Verona

 

 

home page