GURPS

Magic Patrol

Le schede di GURPS dei protagonisti

Spesso generando il proprio personaggio capita di voler ricreare, più o meno inconsciamente di voler ricreare un eroe dei fumetti. Per una volta è successo, in un certo senso, la cosa contraria: Vincenzo Beretta, autore delle storie di Magic Patrol pubblicate sul bonelliano Zona X, nel creare i personaggi per il serial ha utilizzato le regole di generazione dei personaggi di GURPS, più sotto trovate tutta la storia come postata sul gruppo it.hobby.giochi.gdr.

Comunque per gentile concessione dell'autore, ecco a voi le schede di alcuni dei protagonisti del fumetto. Purtroppo le altre sono andate perdute in un crash del suo computer, anche se quelle che seguono sono state ricreate.

Le schede sono scaricabili sia come file zippato che contiene sia l'immagine del personaggio che la sua scheda in formato .gca (ovvero nel formato utilizzato dal programma Gurps Character Assistant, sia stampabili in formato Adobe Acrobat.

Antonietta

AntoniettaDai potenti poteri telecinetici ed elettrocinetici, il personaggio più calmo e meditato del gruppo, che esita sempre prima di gettarsi nella mischia... hmmm... forse no, forse quest'ultima parte non è del tutta vera.... ^____^


Valeria

ValeriaFiglia di Aldous e della figlia del Re degli Elfi, e quindi mezz'elfa e dotata di poteri magici.


Creazione dei personaggi
(da Vincenzo Beretta)

Visto che molti hanno scritto sul newsgroup o mi hanno e-mailato chiedendomi di questo "mysterioso" collegamento, ho pensato di riassumere tutte le risposte e le curiosita' in un messaggio separato dal thread da cui è nato.

Innanzitutto, gioco a GURPS dal 1990. Da quell'anno fino al 1994 iniziai e finii (con lo stesso gruppo di giocatori) tre campagne: una molto lunga a Cyberpunk che lentamente si evolvette in un ibrido Cyberpunk/Horror/Psionics, una breve di intermezzo a "Cliffhangers" che si ispirava al videogioco "Savage Empire" della Origin (ovvero esploratori anni trenta nella valle perduta con dinosauri, malvagi sciamani, piramidi Maya maledette, belle amazzoni, fiumi, giungle e vulcani) e una terza, nuovamente lunga e complessa, a GURPS Space, che può essere descritta come "Capitan Harlock incontra Guerre Stellari nell'universo di Traveller".

Finita quest'ultima campagna smisi di giocare a GURPS, un po' perche' il gruppo dei giocatori si era dissolto (uno all'estero, uno sposato ecc...) un po' perchè avevo iniziato a lavorare per la Bonelli e ora molte delle mie energie creative erano indirizzate lì (ciò non toglieva l'occasionale partita a Cthulhu o Guerre Stellari, ma su scenari già preparati).

Nel 1995 accaddero due cose quasi contemporaneamente. La prima fu che Alfredo Castelli mi invito a creare Magic Patrol, ovvero una miniserie ambientata ai giorni nostri in un'immensa base del governo degli Stati Uniti dove telepatia, magia, U.F.O. teorie della cospirazione e varie & eventuali coesistono in un grande calderone ribollente. La seconda fu che proprio in quei giorni mi capitò di scaricare dalla rete un programma di assistenza per GURPS in DOS chiamato "Makechar". Il programma permetteva di creare e stampare personaggi per GURPS in modo pratico ed elegante e - cosa meravigliosa - conteneva "file" diversi per i piu' importanti worldbook di GURPS (Basic, Magic, Psionics, Space, Cyberpunk, Horror ecc...) Indicando al programma quali "worldbook" caricare si poteva, a tutti gli effetti, "customizzarlo" per le varie ambientazioni. Per esempio, per creare i personaggi per una campagna Cyberpunk/Horror bastava indicargli di caricare i file di "Basic", "Cyberpunk", "Horror" e "Ultratech", ed il programma era pronto. Dal momento che la creazione dei personaggi di GURPS era una delle cose del sistema che amavo di più, e che più trovavo stimolanti, un pomeriggio mi sedetti davanti al computer, feci partire "Makechar" e, in due ore, creai dal nulla i protagonisti della Magic Patrol: Jacques, Antonietta, Patrick e Christine (200 punti a testa, per chi è curioso ^___^). Avevo iniziato il pomeriggio con la mente vuota, ero arrivato a sera con il cervello pieno di idee su di loro, il loro carattere, il loro passato e cosa sapevano fare in generale. Da allora GURPS è sempre stato il mio punto di riferimento per la creazione di tutti i personaggi più importanti delle mie storie.

Circa un anno dopo venne pubblicato sulla rete un programma di generazione dei personaggi molto più sofisticato di "Makechar", il "Gurps Character Assistant", che acquistai immediatamente e che uso a tutt'oggi. Più o meno nello stesso periodo parte del vecchio gruppo di GURPS si era ricompattato, con qualche nuovo elemento a sostituire i "perduti per sempre", così mi venne l'idea di iniziare una campagna a Magic Patrol, ambientata in tutto e per tutto nell'universo di Altrove/Martin Mystere, ma con personaggi nostri. Così, dato che la Magic Patrol era il "Gruppo di Intervento Lambda", decidemmo di creare il "Gruppo di Intervento Delta". I personaggi erano:

Per i curiosi (o chi volesse replicare la campagna a casa sua) i worldbook usati erano:

La campagna non fu molto lunga, ma intensissima, con tre "missioni" completate.

La prima era basata sulla storia di Vietti "Il Libro Nero", e finì vergognosamente con i personaggi che uccisero il professore che erano stati mandati a salvare (il personaggio era uno dei piu' cari a Vietti tra quelli da lui creati, così gli telefonammo immediatamente, e in tutta la stanza si sentì chiaramente il "BASTARDI!!" che uscì dalla cornetta...) La seconda vide i nostri "colpire" in Norvegia settentrionale, dove si imbarcarono in una lunga e complessa avventura tra miti nordici, crisi al Cremlino e situazioni alla Tom Clancy contro i reparti deviati dell'Altrove russa. Infine nella terza (e più folle) il Guppo Delta tornò indietro nel tempo attraverso un ley solo per scoprire che in tempi pre-atlantidei la terra era stata invasa da una razza di alieni dagli immensi poteri psionici che aveva ridotto l'umanita' in schiavitu'. Questa fu la più lunga ma anche la più distaccata dallo spirito della serie (era una specie di "Rifts", tanto per intenderci). In tutto giocammo per circa due anni, poi le vicende della vita portarono a un nuovo scioglimento del gruppo.

Adesso ho iniziato una nuova campagna ad AD&D nei Forgotten Realms insieme ai miei amici della Bonelli, e ci stiamo divertendo come matti - ma GURPS, come ho detto prima, resta sempre il mio punto di riferimento quando devo creare nuovi personaggi per le mie avventure.

E questo è quanto!

Saluti!

Vince