Filosofia UA/A


uniaa.bl@libero.it



UNIVERSITÀ DEGLI ADULTI/ANZIANI

UNA STORIA DA RACCONTARE



1) Premessa: ANZIANI SI DIVENTA


A) CULTURA DELL'ANZIANO


- C'è un fiorire di cultura attorno all'anziano: analisi, riflessioni, iniziative

- L'anziano stesso ritorna alla cultura: al pensare, al partecipare, al rivivere

- Una data segna la riscoperta dell'anziano: 1973 a Tolosa.


B) IL VOLTO DELL'ANZIANO


- Anziano è "il nato prima", che ha esperienza e qualcosa di originale da trasmettere.


C) INCONTRARCI E' BELLO !


- L'anziano si incontra insieme agli altri per sentirsi vivo, attivando intelligenza, memoria e corpo:

- Ma ancor più perché la società ha bisogno di lui: una società che esclude una delle età della vita è incompiuta;

- Senza l'anziano la società si riduce ad efficientismo e presentismo e perciò diventa lacunosa ed invisibile.


D) L'ANZIANO E' PROTAGONISTA


- Non è un ospite, magari di riguardo, nel mondo;

- Deve essere protagonista: uno che conta, uno che dona, uno che agisce e partecipa.



2) LA STORIA DELLE UNIVERSITÀ DEGLI ANZIANI


a) Nascita: in Francia nel '1973 per iniziativa dei Prof. Pierre VELLAS dell'Università di Tolosa.

b) Sviluppo: Francia - Spagna - Italia...

c) Unione: nel 1975 si forma l'Associazione internazionale delle Università della Terza Età con sede a Tolosa, con funzioni di coordinamento, di consultazione e di promozione.

d) Denominazione: molteplice

  • Corso - Accademia - Istituto: per sottolineare il significato istituzionale.

  • Università della Terza Età, del tempo libero: per esprimere lo scopo.

  • Università degli Anziani: per sottolineare il vero soggetto protagonista.

e) In Italia: sì diffondono presto per iniziativa privata o appoggiandosi ad Istituzioni, con varie impostazioni e diversi nomi.

f) FEDERUNI: Federazione Italiana fra le Università della Terza Età, per l'educazione permanente, fondata a Torino nel Maggio dei 1982 per favorire la collaborazione, il coordinamento..