logo.jpg (18498 byte)

icona-maredinebbia.jpg (2029 byte)UN MARE DI NEBBIA - 31 gennaio 2002
Dopo il grande freddo di dicembre 2001 e delle prime due decadi di gennaio 2002, la circolazione generale sull'Italia cambia radicalmente. Gli ultimi dieci giorni di gennaio 2002 trascorrono infatti con un promontorio anticiclonico africano che abbraccia la penisola italiana e che apporta nebbie estese sulle pianure con annesse inversioni termiche. Andrea Zambelli e Antonio Martini ce le hanno documentate con splendide fotografie.

icona-galaverna0102.jpg (2922 byte)PAESAGGI SIBERIANI - 19 gennaio 2002
Vi mostriamo cosa sono capaci di creare 3 giorni ininterrotti di nebbia con temperature abbondantemente sotto lo zero: la nebbia brinosa, a contatto con gli alberi e con qualsiasi oggetto, forma un abbondante strato di ghiaccio denominato "galaverna" che, se abbinato alle campagne innevate da una recente nevicata, regala panorami veramente nordici.

icona-po.jpg (1381 byte)LA PIENA DEL FIUME PO - 3 novembre 2000
San Prospero si trova relativamente vicino al corso del fiume Po, il quale scorre poco più di 30 km a Nord del paese. Nicola Cigikov ha realizzato un esauriente reportage contenente numerosissime fotografie sulla piena del Po di ottobre 2000 nella bassa mantovana, avendo cura di riportare la situazione prima e dopo l'ondata.

icona-tornado-parma.jpg (860 byte)TORNADO A PARMA!!! - 8 luglio 2000
ECCEZIONALE! La Pianura Padana come le grandi vallate statunitensi! Il nostro amico Simone Monica di Datameteo ha realizzato un importantissimo e straordinario reportage fotografico sulla genesi e sulla dissoluzione di una vera e propria tromba d'aria che ha lambito la periferia nord di Parma.

icona-nubifragio0600.jpg (1506 byte)CENTO MILLIMETRI - 28 giugno 2000
Un mostro d'acqua e vento: non ci sono altre parole per definire il vero e proprio nubifragio che ha investito San Prospero nel tardo pomeriggio di mercoledì 28 giugno 2000. Una valanga d'acqua che ha fatto registrare agli strumenti meteorologici l'impressionante valore di 100 mm.

icona-danni-grandine.jpg (2190 byte)E' MIGLIARINA DI CARPI IL PAESE PIU' COLPITO - 4 giugno 2000
Ad una settimana di distanza dal nubifragio possiamo affermare che è Migliarina di Carpi il paese più colpito dal nubifragio del 27 maggio 2000. I raccolti agricoli sono stati seriamente compromessi: la vendemmia autunnale è saltata.

icona-temporale-0500.jpg (1170 byte)SUPERCELLA A NORD DI MODENA - 27 maggio 2000
Un abbondante temporale accompagnato da un cielo spettacolare e da un principio di tromba d'aria ha investito la zona a Nord di  Modena ponendo una tregua al periodo di siccità che aveva ormai destato molta preoccupazione fra gli agricoltori della zona.

icona-sanpietroincasale.jpg (2069 byte)TORNADO A SAN PIETRO IN CASALE (BO) - 15 aprile 2000
I paesi di Maccaretolo e Massumatico, due piccole frazioni del comune di San Pietro in Casale, vengono investiti da un vero e proprio tornado che sradica alberi, scoperchia case ed addirittura fa crollare fienili. Un fenomeno violentissimo che si è verificato in un periodo dell'anno in cui questi eventi sono assai rari.

icona-neve2201.jpg (2366 byte)I "FAZZOLETTI" CHE CADEVANO DAL CIELO - 22 gennaio 2000
Quasi a sorpresa, una vasta zona dell'Emilia Romagna viene interessata da una fortissima nevicata. Raramente dal cielo cadono fiocchi di simili proporzioni: in solo 3 ore sono caduti quasi 10 cm di neve. Un fenomeno che insolitamente ha interessato maggiormente la bassa pianura rispetto all'Appennino.

icona-foehn1801.jpg (1468 byte)UNA PARENTESI PRIMAVERILE - 18 gennaio 2000
Le insistenti correnti nord/occidentali che interessavano l'Italia verso la metà di gennaio sono riuscite a far arrivare il Foehn in quasi tutta la Pianura Padana, provocando un sensibile aumento termico ed un anticipo di primavera. Al tramonto, i giochi di luce erano favolosi.

icona-neve2111.jpg (1879 byte)UNA COPIOSA NEVICATA AUTUNNALE - 21 novembre 1999
A due soli giorni di distanza dalla precedente nevicata, un'altra ben più forte e prolungata interessava gran parte delle pianure del Nord. Un evento memorabile, che è riuscito a far accumulare in alcune zone pianeggianti tra Modena e Bologna più di 30 cm di neve!

icona-neve1911.jpg (1424 byte)LA PRIMA NEVE DELLA STAGIONE - 19 novembre 1999
Da diversi giorni le carte meteorologiche elaborate dai maggiori centri europei e d'oltre Oceano indicavano l'arrivo della prima neve in pianura su molte zone del Nord Italia. E puntualmente, all'alba del 19 novembre, candidi fiocchi bianchi cadevano dal cielo rendendo l'atmosfera invernale. La Toscana passa una notte da incubo, con piogge alluvionali e vento fortissimo.

icona-onda-appenninica.gif (2413 byte)PERCHE' UN FENOMENO COSI' VIOLENTO?- 14 ottobre 1999
Con l'ausilio delle immagini da satellite e dei sondaggi radar del Servizio Meteorologico Regionale dell'Emilia- Romagna, Luca Ronca e Nicola Gelfi avanzano una spiegazione sui motivi del violento nubifragio avvenuto a Palata Pepoli di Crevalcore (Bologna) il 16 settembre 1999.

icona-palata.jpg (900 byte)UN NUBIFRAGIO ALLUVIONALE - 16 settembre 1999
Dalle ore 12 alle ore 15 del 16 settembre 1999, in un piccolo paese al confine tra le pianure modenesi e bolognesi, si abbatte con inaudita violenza una pioggia torrenziale che in pochissimo tempo rende impraticabile la campagna e le vie di comunicazioni locali.

icona-tromba-parma.jpg (2527 byte)UNA TROMBA D'ARIA NEL PARMENSE - 22 luglio 1999
Un viaggio alla scoperta degli effetti provocati da una violenta tromba d'aria accompagnata da grandine che ha flagellato alcuni paesi della bassa pianura parmense nel pomeriggio del 22 luglio 1999.

icona-temporale-mezza-estate.jpg (1346 byte)TEMPORALE DI MEZZA ESTATE - 22 luglio 1999
Nel bel mezzo dell'estate padana, caratterizzata dalle tipiche giornate calde ed afose, un temporale sembra voler rimescolare l'aria. E ci riesce, pur senza produrre precipitazioni di rilievo in zona.

icona-formazioni-nuvolose.jpg (1628 byte)DUE DINAMICHE FORMAZIONI NUVOLOSE - 15 luglio 1999
L'attenuazione del vento che nel pomeriggio aveva impedito la formazione di nubi cumuliformi ha permesso in serata la rapidissima nascita di un cumulo congesto e di un cumulonembo nelle campagne modenesi.

icona-temporale-maggio.jpg (1143 byte)CRONACA DI UN VIOLENTO TEMPORALE - 19 maggio 1999
Il primo vero temporale in stile estivo ha fatto la sua comparsa nelle campagne della bassa reggiana e modenese nella serata del 19 maggio 1999. Un fenomeno isolato ma violento.


icona-secchia-in-piena.jpg (1569 byte)LA PIENA DEL FIUME SECCHIA - 9 aprile 1999
In seguito alle abbondanti piogge che si sono verificate in Appennino nella giornata dell'8 aprile 1999, il fiume Secchia, affluente del Po che passa nella provincia di Modena, si presentava particolarmente ingrossato a valle nella giornata del 9 aprile 1999.


Per consigli e suggerimenti scrivete a: meteoprospero@tin.it
Copyright © 2002 METEOPROSPERO - Tutti i diritti riservati.
E'  vietata la riproduzione e distribuzione totale o parziale, salvo autorizzazione scritta da parte di MeteoProspero.
E' invece liberamente consentito un link a questa pagina.