8.2 - Giornate gara e giornate cronometrista (1960-2003)
Fino all'86 i dati si riferiscono all'intera provincia, poi alla sola Kronaq. Numero di gare e numero di cronometristi registrano una crescita pressoché costante dal '60 all'86. Le giornate gara sono più o meno cinquantina fino al '68; poi aumentano progressivamente fino all'84 che, con le sue 179 gare, rappresenta il picco più elevato. Sommando le gare controllate dalle tre associazioni, è certo che tale limite è stato in seguito ampiamente superato, ma non si hanno dati per fare tale riscontro. Dopo l'86 l'attività della sola Associazione aquilana si alterna tra alti e bassi, con un minimi di 52 gare nel '90 e nel '92, dovuti a scarsità di neve. Per il resto, l'attività si attesta su un centinaio di gare.
L'attività dei cronometristi, inferiore a 200 presenze nei primi anni '60, cresce più o meno regolarmente fino a raggiungere la vetta di 1023 nel '85, grazie ai Giochi della Gioventù di Roccaraso. Dopo l'86, i soli aquilani hanno svolto tra gli 800 e i 950 servizi annui.
Va anche detto che nel periodo dal '97 al 2001 il criterio per il rilevamento delle presenze comportava un numero di presenze maggiore nelle gare di lunga durata. I dati relativi al 2002-03 , omogenei rispetto a quelli degli altri anni sono quindi significativi: i soli cronometristi aquilani hanno svolto un'attività equivalente alla massima raggiunta prima del '86 dai cronometristi di tutto il territorio provinciale.