Colonie e Sides
La costruzione della prima colonia su Side 1  inizia nel 2045 nel punto L5. I primi coloni furono inviati nello spazio per diminuire la pressione sulla superficie terrestre che adesso raggiungeva i nove bilioni di abitanti .Questa operazione segna l'inizio dello Universal Century, U.C. 0001.
Le colonie si trovano tutte concentrate in sette aree, chiamate Sides, ed hanno generalmente la forma di un cilindro, lungo circa 36 km e del diametro di 6,3 km, che genera gravitÓ artificiale ruotando lungo il suo asse longitudinale.Le Sides ospitano un centinaio di colonie ciascuna.
Le colonie sono principalmente di due modelli, le Open Type e le Closed Type.
Le Open Type sono cilindri basati sul modello sviluppato dal Dr. Gerard K. O'Neill,  professore di Princeton e direttore tecnico alla NASA nel 1978. Queste colonie, il cui nome in codice Ŕ "Sunflower", sono costituite da un cilindro con tre grandi specchi mobili connessi all'estremitÓ della colonia opposta al Sole. Gli specchi aperti riflettono la luce del sole dentro la colonia simulando il giorno, mentre vengono chiusi per simulare la notte .
Le colonie Closed Type invece sono basate sul modello "Vivarium" creato da Henry Gray nel 1973. Anch'essi sono cilindri lunghi 36 chilometri e dal diametro di 6.3 chilometri e sono completamente chiusi. Questo modello di colonia caratterizza le colonie di Side 3.
Il Closed-Type Ŕ un cilindro simile a quello delle Open-Type, ma senza la parte “celeste” e le estremitÓ a calotta, e privo degli specchi solari esterni. La luce solare viene riflessa all’interno attraverso dei tubi di fibra ottica su un nucleo radiante centrale, che illumina un unico continuo paesaggio a 360 gradi. La superficie abitabile, dunque, Ŕ doppia rispetto alle colonie aperte: circa 650 kmq complessivi. Le colonie chiuse ospitano, per˛, soltanto due centri urbani, due centri suburbani ed una sola area rurale, per un totale di 36 milioni di abitanti, e malgrado siano ben pi¨ efficienti di quelle aperte, sono certamente meno piacevoli: il paesaggio indifferenziato Ŕ monotono e la colonia ha un aspetto pi¨ artificiale e meno spazioso e congeniale del tipo aperto.Il cilindro ruota su sÚ stesso lungo il proprio asse centrale longitudinale effettuando una rivoluzione ogni 2 minuti per simulare la gravitÓ terrestre. Alle estremitÓ dell’asse centrale del cilindro sono situati i due porti spaziali, che ruotano in direzione opposta a quella della colonia per mantenere una posizione stazionaria. Dei fari laser tracciano una pista d’attracco di 5 km per le navi in arrivo dallo spazio.
La parte Nord di ogni colonia Ŕ sempre rivolta verso il Sole e di conseguenza in questa zona l'aria Ŕ pi¨ calda che in altri punti; questa situazione provoca una corrente d'aria lungo l'asse della colonia da Nord verso Sud; inoltre durante le ore del giorno artificiale l'aria calda provocata dagli specchi genera delle correnti d'aria addizionali. Questa situazione provoca nelle colonie dei fenomeni di vento artificiale che rende il clima molto simile a quello terrestre; a questo si aggiungono piogge artificaili programmate quotidianamente alle 10.00, 13.00, e 16.00 di ogni giorno.Ogni pioggia dura circa 5 minuti.
Nella parte Sud di ogni colonia c'Ŕ un anello con tanti piccoli cilindri attaccati; si tratta di aree verdi climatizzate nelle quali i coloni coltivano ortaggi e vegetali.

 

[ Elenco ]