Raduno sul Lago di Garda
 
 

Caro Matteo e carissimi tutti del Mitico e Biblico 113° corso AUC S.M.ALP.
eccomi a dare resoconto del nostro raduno del ventennale; due giorni fa avevo spedito una mail di "anticipo sul resoconto ufficiale"ma credo che ci siano stati problemi di trasmissione..e siccome sono ancora parecchio figlio come frequentatore della Rete...non so se è mai arrivata!
Comunque: io e mia moglie Antonella partivamo per Verona il venerdì 5 dicembre per poter visitare la città prima di arrivare a Garda sabato ...e io entravo subito in tema: iinfatti, trovando davvero eterno e con un centinaio di visioni mistiche , impiegavo circa due ore e venti da Milano a Bergamo per complessive quattro ore circa Milano-Verona ( 140 km!)
Sulla strada c'era tutto il mondo! comunque il giorno dopo abbiamo potuto visitare le due splendide basiliche di S.Zeno e S. Fermo , gioia per gli occhi e balsamo per lo spirito.
Arrivati a Garda ci trovavamo con Andrea Trisciuoglio , Ilaria e bimbi biondi come vichinghi,Matteo Ricotti temporaneamente scapolo, il Megafabio Ognibeni con Donata temporaneamente senza i figli ( pare felicissimi di stare due giorni liberi dai genitori ),
l'Ardito Alberto Pelizzaro con Signora e bimbi , Bertizzolo con Signora e prole ( non lo vedevo credo da vent'anni giusti : non è cambiato per niente!) , Claudio Savanco solo e finalmente rilassato ( niente paura: anche lui ..era solo in permessino!) , e il mitico Carlino Vismara ormai da Modena con il suo simpaticissimo e vispo Chicco ( ho chiaramente un debole per lui: è tifosissimo del Milan!). Purtroppo abbiamo dovuto consumare la cena di sabato sera in tavoli separati perchè nessuno si era ricordato di specificare che anche per quella sera volevamo un tavolo unico ! Va be' , è stato bello lo stesso.
Tra frizzi lazzi e mazzi , ricordi di naja ,progetti futuri, racconti e grappini la serata è passata in allegria al meglio.
La mattina di domenica ci raggiungevano di buon'ora l' illustre Luigi Birillo Tazio Nasi e Fredy Giuliano Albo ,anche quest'ultimo ritrovato dopo vent'anni ( so che comunque c'era ad Aosta il 12 ottobre e io personalmente l'avevo già incontrato in rete navigando per siti alpini) and , last but not least, il grande Stefano Sandri , nume tutelare del nostro raduno. Tutti i presenti a Messa : lì abbiamo unito le nostre intenzioni a quelle della locale sezione dei Marinai d'Italia che festeggiavano la loro patrona S.Barbara.Il celebrante Mons. Bagnara ha avuto belle parole di ricordo per i Caduti e per le nostre Penne Mozze. Ancora una volta: Alpini e Marinai , uniti più che mai!
Tornati in albergo, ci raggiungevano il mitico "Trinaja"Battistella con moglie e prole, Roberto Caporin con moglie e bimbo, quel burlone di Sante Pierelli ( un saluto da Rota Trombini!) e l'unico ed inarrivabile Hermann Zanetti , uguale preciso identico a sempre, con moglie Sabrina e bimbe bionde vichinghe islandesi, e ancora Massimo Gatti e Silvia . Gran bella compagnia!
Il pomeriggio chi non era partito subito dopo pranzo si recava nel sereno cimitero di Sommacampagna per un commosso e silenzioso saluto al nostro grande Edo Soardi , al quale Fabio deponeva una coroncina di fattura particolare con nastrini tricolori con la scritta " a Edo gli amici del 113°". Ed il grande Edo ci  faceva un regalo : ci faceva trovare aperta , nell'interno del cimitero , la deliziosa chiesetta romanica di S.Pietro ,permettendoci di ammirare i suoi splendidi ed antichissimi affreschi.     
Alla sera ,dopo un rapido colpo di mano a Verona, tanto per non smentirci ,tutti i rimasti in trattoria dal" Pansa" a...completare l'opera unendoci ad amici degli Ognibeni che ...Colà avevano prenotato per tutti.
Il giorno dopo con la morte nel cuore dovevo decidere di non recarmi ad Arzignano per salutare Zenoni : visti i precedenti di venerdì e visto che per ragioni...mediche io ed Antonella dovevamo essere a Milano entro una certa ora , partivamo presto dopo un giretto a Lazise con Gatti , Ognibeni e rispettive consorti.
Ragazzi , è stato bello: dobbiamo organizzare , adesso , il Ventennale della stelletta e magari quello del congedo: si sta troppo bene insieme a voi . Voi siete i miei fratellini , le vostre mogli le nostre cognate ( in senso ottimo) e i vostri bimbi i nostri nipotini amatissimi! 
Grazie di esistere , Unico ed Assoluto 113° Corso AUC S.M.ALP.!!
Mi scuso con tutti se nella foga ho dimenticato qualcosa o qualcuno. Vi abbraccio tutti 
                                          Guido Rota Baldini con Antonella  

N.d.R.
Guido si è dimenticato di un pò di gente, ma bisogna capirlo!!!
infatti erano presenti anche: Caponati e consorte, Olivieri, Comuzzi, Grandis e consorte.
Comunque eravamo in venti, contando mogli e figliolame il totale era di quaranta. Non male.
Anche se bisogna fare di più!!
Saluti a tutti.
Matteo