Associazione Cardina


Vai ai contenuti

Tarassaco

L'Ambiente > Flora P-Z

Famiglia botanica Specie Autore Altezza Foglie
ASTERACEE Taraxacum Officinalis Tra 3 e 9 cm

una pianta erbacea e perenne, di altezza compresa tra i 3-9 cm. Presenta una grossa radice a fittone dalla quale si sviluppa, a livello del suolo, una rosetta basale di foglie munite di gambi corti e sotterranei.

Le foglie sono semplici, oblunghe, lanceolate e lobate, con margine dentato (da qui il nome di dente di leone) e prive di stipole.

Il fusto, che si evolve in seguito dalle foglie, uno scapo cavo, glabro e lattiginoso, portante all' apice un' infiorescenza giallo-dorata, detta capolino.
Il capolino formato da due file di brattee membranose, piegate all' indietro e con funzione di calice, racchiudenti il ricettacolo, sul quale sono inseriti centinaia di fiorellini, detti flosculi.
Ogni fiore ermafrodita e di forma ligulata, cio la corolla presenta una porzione inferiore tubolosa dalla quale si estende un prolungamento nastriforme (ligula) composto dai petali. L' androceo formato da 5 stami con antere saldate a tubo; il gineceo da un ovario infero, bi-carpellare ed uniloculare, ciascuno contenente un solo ovulo e collegato, tramite uno stilo emergente dal tubo, ad uno stimma bifido.

La fioritura avviene in primavera ma si pu prolungare fino all' autunno. L' impollinazione di norma entomogama, ossia tramite insetti pronubi, ma pu avvenire anche grazie al vento (anemogama).
Da ogni fiore si sviluppa un achenio, frutto secco indeiscente, privo di endosperma e provvisto del caratteristico pappo: un ciuffo di peli bianchi, originatosi dal calice modificato, che, agendo come un paracadute, agevola col vento la dispersione del seme, quando questo si stacca dal capolino.

Habitat: Il tarassaco cresce spontaneamente nelle zone di pianura fino ad una altitudine di 2000 m e in alcuni casi con carattere infestante. una pianta tipica del clima temperato e, anche se per crescere non ha bisogno di terreni e di esposizioni particolari, predilige maggiormente un suolo sciolto e gli spazi aperti, soleggiati o a mezzombra. In Italia cresce dovunque e lo si pu trovare facilmente nei prati, negli incolti, lungo i sentieri e ai bordi delle strade.

Home Page | L'Associazione | Cardina | Intorno a Cardina | L'Ambiente | Crediti | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu